FIRENZE: AL SASCHALL “SONO ROMANO MA NON E’ COLPA MIA”

FIRENZE: AL SASCHALL “SONO ROMANO MA NON E’ COLPA MIA”

Di Roberto Bruno Parodiando il titolo del suo spettacolo, SONO ROMANO MA NON E’ COLPA MIA, possiamo definire Enrico Brignano, la romanità fatta persona del 2000. In effetti, come Carlo Verdone ha rappresentato Roma e soprattutto i romani negli anni ottanta, adesso il ruolo spetta a Brignano. Ennesimo sold-out al teatro Sachall di Firenze, con uno show fuori da ogni...

AL GOLDONI DI FIRENZE “LA CENERENTOLA IN MINIATURA”

AL GOLDONI DI FIRENZE “LA CENERENTOLA IN MINIATURA”

Sabato, 23 gennaio, alle 20.30, nel prezioso scrigno ottocentesco del Teatro Goldoni di Firenze, andrà in scena l’ultimo appuntamento serale con una curiosa riduzione di uno dei maggiori capolavori comici del grande Gioacchino Rossini, La Cenerentola. Lo spettacolo sarà, inoltre, presentato ai ragazzi delle scuole nella mattinata di oggi e di martedì 26 gennaio alle 10.30. La rappresentazione del capolavoro...

Perché leggere “Gli anni della grande peste” di Sergio Atzeni

Perché leggere “Gli anni della grande peste” di Sergio Atzeni

Ci sono persone che lasciano troppo presto questa terra e, alcune volte, sono artisti di grande valore. Una di queste è Sergio Atzeni, che ha avuto una vita breve, ma comunque sufficiente a lasciarci in eredità una scrittura davvero unica. Ne è un esempio Gli anni della grande peste, che raccoglie racconti da lui scritti in periodi diversi, tutti però...

AIUTIAMO I BAMBINI DI PADRE MARTINIEN IN CONGO

AIUTIAMO I BAMBINI DI PADRE MARTINIEN IN CONGO

È Natale! Se volete aiutare qualcuno che ne ha bisogno ma non avete ancora deciso chi, se volete dare un contributo con la certezza che i vostri soldi arriveranno davvero alla giusta destinazione, date una mano a Padre Martinien! ? Nel 2010 tornerà nella sua terra martoriata dalla guerra, il Congo, per realizzare progetti importanti che, però, come ogni cosa,...

L’OCCASIONE MANCATA E I NODI IRRISOLTI

Di Marcella Onnis L’’aggressione al Premier è un episodio senza dubbio grave per l’’Italia, per varie ragioni. Citarle tutte non è necessario né utile poiché l’’argomento è già stato sviscerato. Ci sono, tuttavia, alcuni aspetti su cui due parole in più non saranno mai di troppo. Il primo riguarda la nostra presbiopia: ormai siamo così concentrati sui pericoli derivanti da...

LA FEDE E LA COERENZA

Di Marcella Onnis È di questi giorni la notizia che il sindaco di Mandas, paese in provincia di Cagliari, ha emesso un’ordinanza che impone di esporre il crocifisso in tutti gli edifici pubblici. Da cristiana (per quanto sulla buona strada per diventar eretica) il mio primo pensiero è un moto di sdegno: il crocefisso è un simbolo religioso; la religione...

Perché NON leggere “Dieci gocce” di Giorgio Todde

Perché NON leggere “Dieci gocce” di Giorgio Todde

Ci sono volte in cui anche i bravi artisti (cantanti, scrittori, registi …) toppano e quando accade, è giusto dirlo. Anzi, con chi possiede talento o ha, comunque, doti notevoli è doveroso essere più severi. Giorgio Todde è un bravo scrittore. Molto bravo. Basta leggere i romanzi che hanno per protagonista Efisio Marini (Lo stato delle anime, L’occhiata letale, Paura...

Perché leggere “Un anno terribile” di John Fante

Perché leggere “Un anno terribile” di John Fante

Nella sua prefazione a Un anno terribile, Sandro Veronesi “profetizza” un amore a prima vista nei confronti del pittoresco mondo di John Fante. La profezia non è azzardata perché, fin dalle prime righe, il lettore si ritrova immerso nelle vicende ed anzi, nella testa del protagonista, Dominic. Un romanzo rapido, schietto, raccontato con stile immediato e quasi cinematografico (non a...