L’angolo della poesia: “Paese di seta” di Carlo Rossi

scritta poesia

 

Carlo Rossi ha fatto il suo ingresso in questo Angolo tempo fa con la poesia “Dio non uccide” e oggi, con grande piacere, torna a intrattenerci con la poesia “Paese di seta”.
E, proprio come la seta, sono le parole che dedica alla sua Castelnuovo del Garda: delicate e preziose.

Prima di lasciarvi a questa piacevole lettura, vi ricordiamo che potete sempre inviarci i vostri versi a info@ilmiogiornale.org

 

Paese di seta

 

Una volta era di casa

L’albero della vita

Di ogni famiglia

Abbondava.

 

Accompagnavano la serata

A Castelnuovo, ma del

Sentiero dei gelsi

Rimane ora poco sulle rive

Del lago azzurro.

 

E il baco magico non dimora più

Nella sua casa di fata

Per dare pane e lavoro

Agli uomini dell’eterna

Pianura.

 

Ricordo il tuo racconto

Di mio nonno e delle filande

Cime di cattedrali

Gotiche che gareggiavano

Con l’antica torre

Di Castelnuovo,

Paese di seta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.