Ultime

Oneri indeducibili e oneri indetraibili: quale differenza?

Pin It

Di Davide Lastraioli

Come tutti gli anni siamo nel pieno del momento della dichiarazione dei redditi.

In merito alle spese che possiamo andare a inserire nella dichiarazione dei redditi per avere un beneficio in termini di pagamento delle tasse, capita spesso di usare i termini detrazione e deducibilità come se fossero dei sinonimi, ma in realtà non è così.

Gli oneri deducibili vanno a diminuire l’imponibile, ovvero la somma dei redditi, prima di assoggettarlo all’imposta (per importi totali e con eventuali limiti in base alle tipologie).

Gli oneri detraibili vanno a diminuire l’imposta lorda già calcolata (in percentuali diverse e con limiti massimi in base alla categoria).

In altre parole per determinare l’importo delle tasse da pagare si procede con:

1.sommatoria dei vari redditi che vanno a costituire l’imponibile lordo?
2.si sottraggono gli oneri deducibili determinando così l’imponibile effettivo?
3.si calcola l’imposta dovuta?
4.si sottraggono gli oneri detraibili e si determina così l’imposta dovuta
Contributi previdenziali versati facoltativamente alla gestione della forma pensionistica obbligatoria di appartenenza SSN versato sulle assicurazioni auto e moto

Contributi INAIL delle casalinghe

Assegno di mantenimento corrisposto al coniuge

Contributi per i lavoratori domestici (colf, badanti, baby sitter) fino a un massimo di euro 1.549,37

Spese mediche e di assistenza ai portatori di handicap

Contributi ed erogazioni a favore di istituzioni religiose fino a un massimo di euro 1.032,91

Spese di ristrutturazione edilizia (41%) sostenute nel 1999 e nei primi 9 mesi del 2006

Interessi passivi su mutui (19%) – novità: aumento del limite massimo a euro 4.000,00

Spese sanitarie comprese le spese di acquisto di medicinali (19%)

Spese d’istruzione per la frequenza di corsi d’istruzione secondaria, universitaria (19%)

Spese funebri (19%) per un importo massimo di euro 1.549,37 per ciascun decesso

Spese per attività sportive dei ragazzi minorenni (19%) nel limite massimo di euro 210 per ogni ragazzo

Canoni di locazione (importo variabile in base al reddito)

proroga: Spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente sostenute nel 2008 o nel 2007 (55% con la possibilità di ripartire la detrazione in un numero di rate da tre a dieci) proroga: Spese per sostituzione frigoriferi e congelatori con classe almeno A+ (20%) e per l’acquisto di motori a elevata efficienza e di variatori di velocità (20%)

proroga: Spese di ristrutturazione edilizia (36%) sostenute dal 2000 al 2005 e da ottobre 2006 al 2008proroga: Spese per frequenza di asili nido (19%) fino a un massimo di euro 632 per ciascun figlionovità: Contributi versati per il riscatto del corso di laurea dei familiari fiscalmente a carico (19%)novità: Spese per canoni relativi a contratti di ospitalità per studenti universitari fuori sede (19%)novità: Spese autoaggiornamento e formazione dei docenti (19%)

novità: Spese di acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale (19%)

Ovviamente la dichiarazione che andiamo a presentare si riferisce ai redditi dell’anno precedente ovvero del 2008, quindi anche tutte le relative spese e oneri che vogliamo inserire nella dichiarazione per risparmiare sulle tasse da pagare devono essere sostenute e documentate nell’anno 2008.

Davide Lastraioli

Tributarista
Iscritto L.A.P.E.T.

Via Ungheria, 26/28 – 50126 Firenze – Tel. 055.3984848 – Fax 055.3984850
P.IVA 05926530485 C.F. LSTDVD77S23D403M

davide.lastraioli@gmail.it

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*