Prosegue la nostra rassegna dei “Giovedì della poesia” con un’altra lirica di Bruno Guidotti. Buona lettura!

   Quante forme hanno le nuvole,

e quanti differenti colori.

Ognuno può immaginarvi qualcosa,

chi dei volti, chi degli animali,

e chi dei Titani impegnati alla lotta.

Ma le nuvole sono volubili,

cambiano sempre di aspetto e colore,

non puoi fidarti di loro.

Forse somigliano a noi,

che spesso cambiamo parere,

ora siam pecore, ed ora siam lupi.

Talvolta queste nuvole oscurano

le nostre certezze, facendo scrosciare

sospetti violenti sui nostri affetti più cari,

sugli amori, e  sulle collaudate amicizie,

causando dolenti ferite e fratture.

Ma che vuoi! Non sono che nuvole,

nuvole di diverso colore ed umore,

che sospinte dal vento, mutano sempre d’aspetto.

Ora paiono volti, ora animali, ed ora Titani alla lotta.

Quante forme hanno le nuvole, e quanti diversi colori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*