Ultime

Nuovo appuntamento con “L’Ora di Teatro” a Montecarlo (LU)

Pin It

Domenica 15 novembre, a partire dalle ore 16, al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo si terrà la seconda giornata del VII Festival Nazionale Città di Montecarlo “L’Ora di Teatro – Un Sipario aperto sul Sociale” organizzato dalla F.I.T.A. – Comitato Provinciale di Lucca in collaborazione con il Comune di Montecarlo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

 

Domenica 15 Novembre 2015, dalle ore 16

Teatro dei Rassicurati / Montecarlo

Alle ore 16:00, il laboratorio

 

Compagnia Teatrale Papalagi / Azienda U.S.L. 2 Lucca – C.S.M. Valle del Serchio / Associazione A.E.D.O. (Arte Espressività e Discipline Olistiche)

I Passi Magici – Danze entomiche di Trasformazione

Il laboratorio

Nel corso degli anni 1996 / 2015, presso il Centro di Salute Mentale di Fornaci di Barga sono state portate avanti attività di ricerca espressiva e teatrale, condotte dal regista e facilitatore Satyamo Hernandez, in stretta collaborazione con il medico psichiatra, Mario Betti. All’inizio del 2005, il gruppo, ormai stabilmente composto da cittadini utenti, operatori e non utenti, ha deciso di costituirsi in Compagnia teatrale. La sua azione si svolge essenzialmente nel campo dell’Arte Teatrale e del Teatro nell’ambito terapeutico. Prende origine dalle esperienze svolte a partire dal 1996 presso il Centro Diurno di Riabilitazione Psicosociale di Fornaci di Barga (ora Centro Diurno Tuiavii di Tiavea) e di queste rappresenta il naturale sviluppo. La stessa denominazione si ricollega alla performance Papalagi realizzata e rappresentata in numerose piazze d’Italia.

 

Lo spettacolo

I Passi Magici sono azioni cariche di intento che inducono uno sconvolgimento interiore ed una trasformazione repentina. Sono una distillazione onirica e ritualizzata, che segue le orme di Gregorio Samsa, uomo di ordinaria quotidianità, che si trova d’improvviso tramutato in un enorme scarafaggio; oppure di Aracne, donna di grande estro creativo, trasformata in ragno dalla gelosa dea Atena; oppure di Chuang Tzu, che sogna una splendida farfalla e condivide il suo dilemma: “sono stato io a sognare la farfalla, o è la farfalla che sta sognando me?

Le Danze Entomiche ci trascinano in un gioco interattivo di risonanze, che smuovono nuclei di sofferenza stagnante. Nel fluire dei vortici emozionali, si toccano esperienze dolorose e si dischiude l’immedesimazione con ciò che sentiamo avverso o estraneo. Ci è consentito, così, di assurgere ad una situazione esistenziale di profonda connessione, superando giudizi e stigma per arrivare ad una pienezza dell’essere. Si persegue quella condizione che gli antichi Greci chiamavano, “eudaimonia” e che non va intesa come una semplice soddisfazione personale ma come un vissuto di serenità e di armonia, che ci fa sentire in sintonia con la natura e l’universo che ci circonda.

 

Con operatori, utenti, cittadini

 

Consulenza scientifica: dott. Mario Betti

 

Regia di SATYAMO HERNANDEZ

 

A seguire, dalle ore 17:30 circa, dopo la consueta merenda, in concorso

 

Associazione Culturale – Gruppo Teatrale Grandi Manovre / Forlì

UNDER” di Loretta Giovannetti

 

Un uomo seduto su un cubo legge da un foglio mentre una donna sta sdraiata accanto al cuboLo spettacolo

Erano tutti nel pub quando avvenne l’esplosione nucleare. Amy si sveglia nel bunker antiatomico di Mike. Lui l’ha salvata. Hanno poche cose per sopravvivere in quel luogo claustrofobico: un po’ di cibo in scatola, una radio, un vecchio gioco di ruolo, un coltello.

Bisogna aspettare. Bisogna andare d’accordo. È una convivenza forzata dove il male e il bene si graffiano a vicenda.

È uno spettacolo dalla dinamica potente, appassionata e crudele sfiorata da venti di cupo umorismo.

Un gioco a due di impossibile tenerezza, di compiaciuta sopraffazione, di amore distorto e inquietante. È un percorso che lascia cicatrici. Inesorabilmente. È una messa in scena da non perdere!

 

… C’è un unico modo per farsi distruggere: permettere agli altri di trasformarti in qualcosa di diverso da quello che sei.

 

Con Francesca Fantini / Amy • Massimo Biondi / Mike

 

Regia di LORETTA GIOVANNETTI

 

 

Note di servizio

Ingresso unico, per l’intero pomeriggio, € 6,00.

Per informazioni e prenotazioni, si può contattare Rita al numero 320/6320032 o alla casella di posta elettronica fitalucca@gmail.com.

I programmi delle rassegne e dei Festival organizzati dalla F.I.T.A. Lucca sono consultabili sul sito www.fitalucca.it o sulla pagina Facebook Federazione Teatro Amatori Lucca.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*