Il numero unico per il turismo svedese

 

BandieraSvezia

Interessante iniziativa quella aperta dall’associazione per il turismo svedese che ha istituito ufficialmente il “numero della Svezia”.
Per essere più precisi chiamando il +46 771 793 336 si entrerà in contatto con uno fra i tanti abitanti della nazione che ha aderito a questo progetto e che promuoverà e fornirà agli interessati tutte le informazioni utili riguardo al suo paese.
In poche parole chiunque sia interessato a compiere un viaggio in Svezia non dovrà più affidarsi ad un’agenzia di viaggi od a dei dèpliant ma agli abitanti stessi del paese con cui si potrà tenere conversazioni e, magari, scambi culturali.
Al proposito i ragazzi del giornale TPI hanno provato a chiamare questo numero e hanno raccontato la loro esperienza.
“La prima cosa che si sente è una voce registrata che, in lingua inglese, dice che stiamo chiamando il numero della Svezia e che la chiamata può essere registrata.”-spiegano-”Il primo tentativo, in realtà, non va a buon fine. Dopo qualche squillo qualcuno risponde, ma lo sentiamo solo soffiare sul telefono, anche dopo che gli abbiamo detto che siamo italiani e stiamo provando il nuovo numero della Svezia. Al secondo tentativo, invece, ci risponde Dan, un cittadino svedese che vive sulla costa meridionale del paese, non lontano da Malmo.”-continua-”Ci dice di aver offerto la sua disponibilità a partecipare perché il progetto di un numero di telefono unico per tutto il paese gli sembrava una cosa curiosa e interessante, e in questo modo può entrare in contatto con persone provenienti da altri paesi e scoprire cosa interessa loro della Svezia. Mi ha raccontato che quando gli suona il telefono non può sapere se quella che sta ricevendo è una chiamata personale di qualche suo amico o una chiamata al numero unico della Svezia.”-racconta il giornalista-”

Il numero è attivo solo da pochi giorni, ma per Dan la nostra è la nona chiamata, la prima proveniente dall’Italia. Il paese da cui ha ricevuto più chiamate sono stati per ora gli Stati Uniti, quattro volte, ma ne ha ricevute anche dalla Russia, dall’Egitto, dal Kenya e dal Canada.”
Insomma, sicuramente un’iniziativa molto originale e interessante, sperando che essa porti dei buoni risultati e che venga presa seriamente da tutti, la domanda che sorge è se questo sarà il primo paese di una lunga fila di altri che utilizzeranno questo progetto o rimarrà solamente una peculiarità della Svezia.

Lorenzo Toninelli

Fonte: www.tpi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *