Torino: Ugo Nespolo firma la copertina dei 30 anni del Giornale Italiano di Nefrologia

Si è svolto a Palazzo Graneri Della Roccia di Torino presso il Circolo dei Lettori un importante evento per celebrare il numero speciale dei 30 anni del Giornale Italiano di Nefrologia la cui copertina è stata realizzata dal pittore e scultore italiano Ugo Nespolo.

Torino, 23.09.2013. Di fronte ad una platea di oltre 100 invitati tra i quali rappresentanti delle Istituzioni, delle aziende farmaceutiche, medici e ricercatori, direttori sanitari, giornalisti, docenti e studenti dell’Istituto Europeo di Design di Torino si è svolto  martedì 17 settembre u.s. l’evento di celebrazione dei 30 anni di pubblicazioni del Giornale Italiano di Nefrologia nella suggestiva cornice del salone delle conferenze del Circolo dei Lettori al Palazzo Graneri Della Roccia a Torino.

Organizzato dalla Società Italiana di Nefrologia, l’appuntamento ha voluto celebrare il considerevole traguardo dei 30 anni di attività del più autorevole organo di informazione ufficiale medico nefrologica a livello nazionale la cui copertina è stata realizzata per l’occasione dal Maestro Ugo Nespolo, pittore e scultore italiano di fama internazionale.

L’iniziativa di questa prestigiosa rivista di medicina – ha dichiarato Ugo Nespolodimostra come arte e scienza non siano ambiti contrapposti, ma si possano coniugare bene poiché si fondano entrambe su principi di regolarità e di ordine e si concretizzano sulla costruzione di un progetto. Sono infatti convinto che l’arte non sia mai il prodotto di un caos istintuale, né un’esplosione improvvisa di estro creativo – ha aggiunto – ma l’esito di una continua contaminazione tra livelli e spazi di percezione e di coscienza. Interpretare realtà come la salute, la malattia, la cura e il benessere per me significa quindi dar forma e colore a concetti che fanno parte della nostra umanità. E avvicinare di più l’arte alla vita”.

Con periodicità bimestrale e pubblicata on-line dal 2013 dalla società informatica TESI –  il Giornale Italiano di Nefrologia (www.giornaleitalianodinefrologia.it) si rivolge ai medici nefrologici italiani che rappresentano la seconda società scientifica, dopo quella americana, per numero di pubblicazioni e contributi nefrologici nel panorama mondiale e rappresenta un prezioso strumento di educazione continua e aggiornamento professionale sotto forma di rassegne, casi clinici, notiziari e atti dei congressi.

Oltre al celebre artista, all’evento hanno preso parte, in qualità di relatori anche Giovambattista Capasso, Presidente della Società Italiana di Nefrologia Giancarlo Marinangeli, Segretario della Società Italiana di Nefrologia, Biagio Di Iorio, Editor in Chief del Giornale Italiano di Nefrologia, Giusto Viglino, Responsabile sito web e mezzi di comunicazione della Società Italiana di Nefrologia,  Danilo Manassero ed Emanuela Genesio, Docenti dell’Istituto Europeo di Design di Torino. Tutti i partecipanti sono stati omaggiati con una stampa autografata del lavoro del Maestro Ugo Nespolo. Inoltre durante l’evento è stata allestita anche un’esposizione delle opere realizzate da giovani artisti e designer dell’Istituto Europeo di Design di Torino per il progetto Kidney Wellness – Copertine D’Autore del Giornale Italiano di Nefrologia.

Società Italiana di Nefrologia                            


 

La Società Italiana di Nefrologia (www.sin-italy.org), che conta oltre 2.100 iscritti,  ha finalità d’interesse generale e d’utilità sociale: promuove e valorizza la disciplina della Nefrologia in ogni suo aspetto, inclusa l’Ipertensione arteriosa, la dialisi e il trapianto e favorisce la formazione e l’aggiornamento dei propri soci e degli operatori sanitari del settore. Al fine di attuare i propri scopi favorisce e incentiva la ricerca clinica e di base su tematiche scientifiche nefrologiche; favorisce lo sviluppo e la standardizzazione di linee-guida di ricerca e di applicazione clinica nelle malattie renali; promuove ed organizza convegni, congressi, conferenze o corsi di qualsiasi tipologia, anche con accreditamento in E.C.M., finalizzati alla formazione ed all’aggiornamento professionale in Nefrologia; infine favorisce la formazione scientifica di giovani ricercatori anche mediante l’istituzione di borse di studio, assegni di ricerca o contributi miranti al raggiungimento degli scopi dell’Associazione; promuove e realizza iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in generale e le autorità competenti in particolare sui temi di politica sanitaria nel campo della nefrologia, rapportandosi con gli organi istituzionali a livello centrale e regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.