L’Orchestra di Toscana classica a Firenze

galina chistiakova

Un concerto per due pianoforti e orchestra ricco di fantasia e sensibilità timbrica, il K 365 che Wolfgang Amadeus Mozart compose per se stesso e la sorella, al rientro a Salisburgo dopo un tour Mannheim, a Parigi e a Monaco.

galina chistiakovaDialogo vivacissimo in cui si cimenteranno due giovani interpreti di oggi, la pianista russa Galina Chistiakova (nella foto) e il pianista toscano Diego Benocci, in concerto domenica 26 e lunedì 27 giugno all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte Vecchio insieme all’Orchestra di Toscana Classica   (ore 21 – biglietti 15/12 euro – sconti e promozioni per i titolari della Firenze Card – prevendite www.boxol.it e nei giorni dei concerti presso lo stesso Auditorium).

Sul podio salirà Takahiro Nagasaki, giovane direttore giapponese formatosi all’Università di Aichi e selezionato all’edizione 2015 della masterclass International Florence Conducting curata da Giuseppe Lanzetta.

Programma estremamente variegato: dal capitolo settecentesco anche la Sinfonia n. 52 in do minore di Franz Joseph Haydn, mentre a riportarci al contemporaneo saranno l’Adagio per Archi di Samuel Barber – diretto per la prima volta da Arturo Toscanini – e soprattutto la prima assoluta di “Croci per orchestra d’archi” di Francesco Maggio, che aprirà le serate.

Ammessa al Conservatorio di Mosca a soli sei anni, Galina Chistiakova ha vinto svariati concorsi internazionali, tra i quali  il “Maria Callas Grand Prix” di Atene e il “Concourse Grieg – I.P.C.” di Oslo. Ha preso parte alle masterclass di Daniel Pollack, Alexander Sandler, Dmitri Bashkirov, Paul Badura-Skoda, Malcolm Bilson. Vanta ormai una carriera internazionale e si esibisce spesso in duo con la sorella, anche lei pianista, Irina Chistiakova.

Classe 1992, originario di Grosseto, Diego Benocci si è diplomato  con il massimo dei voti al conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara per poi perfezionarsi con pianisti di consolidata fama quali Franco Scala, Andrea Lucchesini, Stefano Fiuzzi, Antonio Di Cristofano, Enrico Pace, Laura Richaud, Igor Roma. È direttore artistico del festival Recondite Armonie  e testimonial dell’associazione onlus cure2children che supporta bambini affetti da tumori e malattie del sangue.

Toscana Classica è l’associazione di produzione musicale che da oltre quindici anni promuove e incentiva l’attività professionale di giovani musicisti, cantanti e realtà musicali operanti in Italia e non solo.

Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria di Toscana Classica, tel 055.783374 – 340.3944830 – www.toscanaclassica.com.

La stagione 2016 di Toscana Classica è realizzata con il contributo di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana e Comune di Firenze, con il patrocinio di Città Metropolitana di Firenze.

 
ORCHESTRA DI TOSCANA CLASSICA
Direttore TAKAHIRO NAGASAKI
Pianisti DIEGO BENOCCI e GALINA CHISTIAKOVA

Programma concerti

Maggio         Croci per orchestra d’archi, prima esecuzione assoluta
S. Barber         Adagio per archi
W.A.Mozart         Concerto per due pianoforti e orchestra K 365 N°10 in Mi maggiore
F.J. Haydn         Sinfonia N° 52 in Do minoreInizio concerti ore 21

Dove
Auditorium di Santo Stefano al Ponte Vecchio – Piazza Santo Stefano (accesso da via Por Santa Maria) – Firenze

Informazioni e prenotazioni
Segreteria Toscana Classica, tel. 055-783374 – 340.3944830 – www.toscanaclassica.com

Biglietti, riduzioni e sconti
Biglietto intero 15 euro
Biglietto ridotto a 12 euro per studenti (muniti di tesserino) e over 65 (muniti di un documento).
Ai titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze è riservato uno sconto del 15% (o tre biglietti al prezzo di due)

Prevendite
Circuito Box Office: via delle Vecchie Carceri, 1 (Ex Murate – Firenze) –  tel. 055 210804
Servizio prevendite anche presso le sedi nei giorni dei concerti, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21

 

Fonte Ufficio stampa Toscana Classica – Marco Mannucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.