Ultime

“L’Ora di Teatro”: IV giornata del festival a Montecarlo (LU)

Pin It

Domenica 29 novembre, a partire dalle ore 16, al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo si terrà la quarta giornata del VII Festival Nazionale Città di Montecarlo “L’Ora di Teatro – Un Sipario aperto sul Sociale” organizzato dalla F.I.T.A. – Comitato Provinciale di Lucca in collaborazione con il Comune di Montecarlo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

 

Domenica 29 Novembre 2015, dalle ore 16

Teatro dei Rassicurati / Montecarlo

Alle ore 16:00, il laboratorio

 

Compagnia de’ Sonati / Capannori

SPERIAMO VENGA GENTE!

Il laboratorio

La Compagnia de’ Sonati è un’unione di avvocati e farmacisti, ma anche di animatrici, informatici, professoresse, veterinarie, acrobati, ciclisti, biciclette, pitali, catene e sapone Splendor, il tutto legato dalle note della banda di Segromigno in Monte. Nascono nel 2010 come compagnia parrocchiale di Camigliano, Segromigno e San Colombano e subito, sprezzanti del pericolo, mettono in scena Il Malato immaginario, Il Fantasma di Canterville e La Locandiera. L’estate successiva La Pimpa.

Hanno stravolto i grandi classici con il vernacolo segromignese e con le canzoni suonate dal vivo dai giovani allievi della Filarmonica G. Puccini di Segromigno in Monte.

Da due anni, invece, hanno iniziato a scrivere interamente i copioni delle commedie, parlando di vita di corte o di campagna elettorale, rimanendo fedeli al vernacolo e sempre accompagnate dalle note di quei giovincelli della banda.

 

Lo spettacolo

È un nostro semplice omaggio al buon vecchio varietà, cercando di spaziare fra i grandi del passato fino agli artisti di oggi, con scenette e sketch divertenti e frizzanti per passare insieme un’oretta, forse due, massimo tre, non di più.

 

Con Walter Fulceri • Orlando Berti • Elena Petroni • Elena Berti • Martina Bianchi • Elisa Serafini • Francesco Nutini

 

Regia a cura della COMPAGNIA DE’ SONATI

 

A seguire, dalle ore 17:30 circa, dopo la consueta merenda, in concorso

 

Compagnia dell’Eclissi / Salerno

L’Arte della Commedia” di Eduardo De Filippo

attori in scena durante uno spettacolo teatraleLo spettacolo

Oreste Campese, un capocomico di vecchia scuola che porta nelle piazze di provincia la tradizione secolare del teatro girovago, a seguito dell’incendio del suo capannone si rivolge al prefetto De Caro per chiedere aiuto. Ne nasce un dialogo dai tratti ironici, ma dal fondo accorato e moralmente rigoroso, sul significato e sulla funzione sociale del Teatro e dell’Attore, che appare oggi di indubbia attualità. Attorno ai due protagonisti ruotano dei personaggi dalla forte caratterizzazione emblematica – un medico, un prete, una maestra, un farmacista – ciascuno dei quali porta in scena con passione la logica profonda della propria identità, insinuando il dubbio che il confine fra verità e finzione sia così labile da non consentire di distinguere l’una dall’altra. Il susseguirsi delle continue ambiguità si risolverà in un finale sospeso, che lascia la porta aperta a tutte le possibili varianti del gioco teatrale. Di questo vero e proprio manifesto della sua poetica Eduardo negò sempre le ascendenze pirandelliane. Innegabile rimane, tuttavia, la connotazione metateatrale del testo. Su questa punta l’obiettivo la regia, che colloca l’azione scenica nello spazio compreso fra due platee – l’una popolata e concreta, l’altra simbolica – alle quali l’attore alternativamente si rivolge: una zona liquida, un palcoscenico dell’esistenza, dove tutti i personaggi alla fine confluiscono, a significare l’inesausto riflettersi della Vita nel Teatro, del Teatro nella Vita.

Marcello Andria

 

Regia di MARCELLO ANDRIA

 

 

Note di servizio

Ingresso unico, per l’intero pomeriggio, € 6,00.

Per informazioni e prenotazioni, si può contattare Rita al numero 320/6320032 o alla casella di posta elettronica fitalucca@gmail.com.

I programmi delle rassegne e dei Festival organizzati dalla F.I.T.A. Lucca sono consultabili sul sito www.fitalucca.it o sulla pagina Facebook Federazione Teatro Amatori Lucca.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*