Leggendo Metropolitano con We Woman for Expo

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Care amiche,
come sapete, da alcuni anni, abbiamo instaurato un forte legame con il Concorso Letterario Nazionale Lingua Madre di Torino al quale recentemente è stato concesso il patrocinio di Expo Milano 2015, come prima organizzazione femminile italiana ad essere entrata nel circuito di WE Women for Expo, la rete di donne per Nutrire il Pianeta.

WE è un progetto di Expo 2015, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e la Fondazione Mondadori.
Il suo obiettivo è di dar vita a un network di donne di tutto il mondo, invitandole ad esprimersi sui temi dell’alimentazione e del diritto al cibo. Entrare a far parte di WE Women for Expo significa condividere l’obiettivo di dar voce alla cultura femminile, sul tema del nutrimento, perché:

1. Le donne costituiscono la maggioranza di coloro che lavorano la terra, fondatrici e mantenitrici del sistema-cibo, dalla dimensione domestica a quella agricola;
2. Le donne sono portatrici di una capacità di fare insieme, di cooperazione e di condivisione creativa: rappresentano un modello produttivo esemplare per costruire un futuro più sostenibile;
3. L’empowerment femminile è una straordinaria opportunità per tutto il Pianeta, economica, sociale, relazionale.
4. Le ricerche dimostrano che mettere maggiori risorse nelle mani delle donne, che siano madri, contadine, insegnanti o imprenditrici, è la chiave per costruire un futuro libero da denutrizione e malnutrizione.
5. Il cibo non è solo veicolo di nutrimento, ma di conoscenza, tradizioni, ricordi, contenuti affettivi, relazionali, spirituali, simbolici.

Per questo l’educazione alimentare passa attraverso una nuova alleanza fra cibo e cultura. L’obiettivo è quindi quello di raggiungere e coinvolgere il maggior numero possibile di donne in tutto il mondo invitandole a esprimersi sul cibo, coltivandolo e cucinandolo, ma anche decidendo quale futuro costruire insieme per le prossime generazioni in termini di sostenibilità.

Si tratta semplicemente di una adesione d’intenti, completamente gratuita e che non comporta nessun tipo di impegno o vincolo.

E’ possibile raccogliere una lista di nomi di donne con relativo indirizzo email (o postale se non hanno la email) e poi trasmetterci l’elenco, oppure invitare le donne a inviare l’adesione direttamente a: info@concorsolinguamadre.it

Grazie per tutto quello che ci consentirete di fare e un grazie per il supporto.
La Direzione di Leggendo Metropolitano

Women Leggendo Metropolitano
Segreteria: Francesca Pirisi
E-mail:   women@leggendometropolitano.it
Web: www.leggendometropolitano.it  

 

 

WE-WOMEN FOR EXPO

E’ UN PROGETTO DI EXPO MILANO 2015 IN COLLABORAZIONE CON MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E FONDAZIONE ARNOLDO E ALBERTO MONDADORI

 

WE-Women for Expo è un network di donne di tutto il mondo, che agiscono insieme sui temi dell’alimentazione, per migliorare il diritto al cibo.

WE-Women for Expo intende raggiungere e coinvolgere il maggior numero possibile di donne che abitano i Paesi di Expo: scrittrici, artiste, scienziate, imprenditrici, esponenti della società civile e persone comuni di ogni lingua, cultura e continente. Ogni donna può entrare a far parte di WE, inviando la sua “ricetta per la vita”, un piatto speciale che appartiene alla sua storia personale, familiare, alle tradizioni del suo paese, della sua terra.

L’invito è ad esprimersi sul cibo, non solo coltivandolo e cucinandolo, ma anche decidendo quale futuro costruire per le prossime generazioni in termini di sostenibilità. Per questo WE-Women for Expo raccoglierà in una gigantesca piattaforma digitale mondiale tutte le ricette e i pensieri delle donne sul tema del cibo e metterà in rete i progetti e le iniziative femminili, in ogni Paese, in materia di nutrimento, sostenibilità e cooperazione.

Al progetto hanno già aderito, in qualità di Ambassador WE, Vandana Shiva (India), Habibyar Najlla (Afghanistan), Karla Suarez (Cuba), Monica Kristensen (Norvegia), Linn Ullmann (Norvegia), Suad Amiry (Palestina), Monika Bulaj (Polonia), Jelena Marjanociv (Serbia), Clara Sanchez (Spagna), Margaret Drabble (UK), Taiye Selasi (UK), Elizabeth Strout (Usa), Jody Williams (Usa).

E per l’Italia: Silvia Avallone, Stefania Barzini, Daria Bignardi, Irene Bignardi, Laura Bosio, Eva Cantarella, Sveva Casati Modignani, Evelina Christillin, Sabina Ciuffini, Lella Costa, Laura Curino, Diamante D’Alessio, Chiara Frugoni, Chiara Gamberale, Laura Grandi, Licia Granello, Daniela Hamaui, Josefa Idem, Monica Maggioni, Michela Marzano, Paola Maugeri, Erica Mou, Maria Mulas, Margherita Oggero, Brunella Schisa, Barbara Stefanelli, Silvia Vegetti Finzi.

Inoltre hanno aderito a WE personalità internazionali del Board (Comitato Women in Diplomacy presieduto da Emma Bonino e dal Vice Ministro Marta Dassù): Ertharin Cousin (Usa), Maria da Luz Guebuza (Mozambico), Staffan de Mistura (Italia), Nkosazana Dlamini Zuma (Sud Africa), Linda Douglass (Usa), Patricia Espinosa (Messico), Livia Firth (UK), Jacqueline Franjou (Francia), Louise Fréchette (Canada), Catherine Geslain-Lanéelle (Francia), Sylvie Goulard (Francia), Elisabeth Guigou (Francia), Hadeel Ibrahim (Sudan), Irene Khan (Bangladesh), Moushira Khattab (Egitto), Cécile Kyenge (Italia), Letizia Moratti (Italia), Samia Nkrumah (Ghana), Vesna Pusic (Croazia), Gabriela Ramos (Messico), Aung San Suu Kyi (Birmania), Vandana Shiva (India), Claudia Sorlini (Italia), Claudio Tesauro (Italia), Hanna Tetteh (Ghana), Beatrice Trussardi (Italia), Umberto Veronesi (Italia).

Ciascuna delle Ambassador, oltre a portare il messaggio di WE nel mondo, è chiamata a condividere, semplicemente, la sua “ricetta della vita”, il suo piatto speciale e del cuore.

Le scrittrici, poi, parteciperanno collettivamente alla stesura di un grande Romanzo del mondo sul tema del nutrimento e le artiste parteciperanno al Global Creative Thinking, la prima opera multimediale e multisensoriale dedicata all’alimentazione, che verrà lasciata in eredità alla città di Milano.

Da oggi al 2015, verrà costruita la rete WE-Women for Expo: lavoreremo insieme alle donne di tutto il mondo, di ogni lingua, cultura e paese. Durante i sei mesi di Expo Milano 2015, verrà creato un percorso dedicato, un fil rouge di WE attraverso l’intero sito espositivo. Chi lo seguirà, potrà firmare una Carta delle Donne, che riassumerà le 10 idee essenziali per fare del cibo un diritto universale. Sarà l’eredità prodotta dal progetto. La CARTA DELLE DONNE sarà il Manifesto di valori, redatto collettivamente dalle donne WE e consegnato da Expo Milano 2015 alle Nazioni Unite, come contributo all’attuazione degli obiettivi di sviluppo successivi al 2015.

 

Per informazioni:

+39 02 39273061

womenforexpo@expo2015.org

federica.bologna@fondazionemondadori.it

lorenza.anselmi@fondazionemondadori.it

 

Per partecipare:

Facebook: WomenforExpo

Twitter: @Womenforexpo

 

Per conoscere “le ricette del cuore” delle nostre Ambassador e i loro pensieri sul tema del nutrimento

www.facebook.com/WomenforExpo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.