Ultime

Lega Nord Toscana: “Province e Comuni diano libri di testo in comodato d’uso gratuito”

Pin It

I consiglieri regionali Antonio Gambetta Vianna e Gian Luca Lazzeri hanno presentato un’interrogazione in Regione “in merito alle erogazioni delle provvidenze economiche finalizzate al diritto allo studio”. «C’è stata – spiega Gambetta Vianna – una notevole diminuzione che ha colpito lo stanziamento dei fondi per il diritto allo studio, che sono passati da circa 10 milioni di euro a poco meno di 4 milioni. È assolutamente necessario garantire il diritto allo studio a tutti, ma è anche vero che i contributi a rimborso dei libri di testo, erogati alle famiglie con una dichiarazione ISEE che non superi la soglia di 15mila euro, sono da considerarsi a fondo perduto. Per questo ogni anno c’è la necessità di uno stanziamento di nuove risorse».

Come fare, quindi, a risparmiare e garantire il diritto allo studio a tutti? «Una soluzione – propone Gambetta Vianna – potrebbe essere quella del comodato d’uso gratuito dei libri scolastici. I Comuni, singolarmente o in maniera associata, potrebbero destinare parte dei fondi loro spettanti per il diritto allo studio nella realizzazione di progetti del genere, così come le Province che potrebbero attingere dal fondo di compensazione. Questa soluzione permetterebbe un notevole risparmio perché non sarebbe necessario ogni anno acquistare nuovi libri di testo, ma verrebbero riutilizzati quelli comprati gli anni precedenti».

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*