Ultime

L’angolo della poesia: “La strada” di Emanuela Verderosa

Pin It

 

Cari amici, oggi ritroviamo in questo spazio Emanuela Verderosa, che già ci ha colpito con le sue poesie Mia madre, Memoria e Grido.

I versi che vi proponiamo questa volta sono molto eloquenti, per cui non aggiungiamo nulla e lasciamo che ognuno di voi percorra a modo proprio la strada  lungo la quale Emanuela ha voluto condurci:

 

La strada

 

Percorro

una strada nel mondo.

Un sentiero del tempo

e dell’anima

Su sciatte scarpate

croci inattese

a vegliare

vite bloccate

violentemente.

E vedo animali

travolti schiacciati

su strade ostili e sentieri

come campi di guerra.

E cani smagriti e smarriti

lo sguardo triste e ferito

E giovani donne

senza nome né patria

spiaggiate

per inutile abbaglio.

Su sprezzanti teoremi

del niente

passano uomini

dagli occhi rapaci

e dallo spirito/spento.

 

Vi ricordiamo che fino al 17 giugno 2012 sarà possibile partecipare al concorso di poesia indetto dal nostro giornale e dal portale letterario L’isola della poesia. Per saperne di più leggete qui: 2^ edizione del premio di poesia “Paola Albanese”

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*