L’angolo della poesia: “Nuovo avvento” di Carlo Rossi

natale

natale

 

Domani, 27 novembre, cade la prima Domenica di Avvento, ricorrenza che Carlo Rossi ha voluto celebrare con la bella poesia che vi proponiamo oggi.

Buona lettura e, ai nostri lettori cristiani, buon Avvento!

 

Nuovo avvento

La mitezza di questo momento

Assorbe ogni pentimento

Che risuona lento come un lamento

Nell’antifona di un gregoriano vecchio canto.

Per espander la nostra gioia nel firmamento

In poco tempo abbiamo ribaltato

La roccia consunta e slabbrata

Rinnovato un logoro vestito

Ritorto fili di cotone pregiato

Per una luce che ci ha illuminato

Il percorso di quotidiana salita

Improntato a spronare la nostra fatica.

E mite ti so, come un destriero di razza forse infine addomesticato

Contento di leggere negli occhi

Un rinnovato approccio di vita che spero duri molto nel tempo

Come la luce che attraversa l’infinito e posa il suo bagliore

Nel mio cuore che chiede qual è la differenza

Tra te e questo cielo buio di luna grande e sorridente

E il mio cuore risponde che la differenza   è che quando tu ridi

Mio amore, io il cielo lo dimentico

E godo di questo momento che ritrovo finalmente autentico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*