Ultime

L’Aexionorchestra omaggia Giacinto Scelsi a Vorno (LU)

Pin It

Associazione Culturale Dello Scompiglio

presenta

 

“Made in Italy 3×1”

direzione artistica di Antonio Caggiano

 

13 giugno ore 21.00

Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Lucca)

SPE – Spazio Performatico ed Espositivo

Aexionorchestra

Aexion

Omaggio a Giacinto Scelsi

tre musicisti con la loro strumentazioneSabato 13 giugno alle ore 21.00 nello SPE – Spazio Performatico ed Espositivo della Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Lucca) si presenta “Aexion”, un appuntamento in cui musicisti affermati e giovani promesse, che per l’occasione confluiscono nella Aexionorchestra di Napoli, offrono un tributo a Giacinto Scelsi, a 110 anni dalla nascita. Protagonisti saranno Ossatura, uno dei più longevi gruppi sperimentali europei nell’ambito dell’improvvisazione elettroacustica, Crossroads improring, collettivo partenopeo che coinvolge musicisti provenienti dalla pratica dei generi più diversi, i flauti di Gianni Trovalusci e le percussioni di Antonio Caggiano. Confrontandosi col linguaggio dell’improvvisazione, gli artisti reinterpreteranno alcuni brani del grande compositore italiano.

L’appuntamento si inserisce nell’ambito del progetto “Made in Italy 3X1”, una rassegna proposta dall’Associazione Culturale Dello Scompiglio di Vorno (Lucca), diretta da Cecilia Bertoni, con concerti di generi musicali diversi ma sempre dedicati alla creatività e alla genialità italiana, alcune proiezioni e incontri che si avvicendano fino a luglio presso la Tenuta Dello Scompiglio. La direzione artistica del progetto è, ancora una volta, di Antonio Caggiano, attento interprete del repertorio contemporaneo, da sempre interessato alle esperienze più innovative della scena musicale internazionale, già presente in altre produzioni Dello Scompiglio e fondatore dell’ensemble di percussioni Ars Ludi.

 

Programma

Elio Martusciello: impro, Uaxuctum di Giacinto Scelsi (audiovideo)                                           5′

Crossroads improring: impro, Honx-Om-Pax di Giacinto Scelsi                                                 15′

Gianni Trovalusci, Antonio Caggiano: impro, Canti del Capricorno di Giacinto Scelsi                  10′

Ossatura: impro, Anahit di Giacinto Scelsi                                                                               15′

Aexionorchestra: conduction, Okanagon, Aion, Pfhat, di Giacinto Scelsi                                               20′

 

Per ensemble Ossatura:

Elio Martusciello computer (audiovideo e conduction); Luca Venitucci  fisarmonica, pianoforte, oggetti elettroacustici; Fabrizio Spera batteria, percussioni.

 

Gianni Trovalusci flauti

Antonio Caggiano percussioni

 

Per Crossroads improring:

Antonio Raia, Giuseppe Vietri, Pietro Santangelo sax; Ciro Riccardi, Charles Ferris tromba; Umberto Lepore, Ron Grieco contrabbasso

 

Luogo di una tensione mai risolta tra le istanze del corpo e quelle del desiderio, l’opera di Giacinto Scelsi è un punto di riferimento imprescindibile per tutti gli artisti coinvolti nel concerto.  Parti o frammenti delle composizioni di Scelsi attraversano infatti l’intero flusso sonoro realizzato dall’orchestra, in cui la pratica improvvisativa dei musicisti dialoga con le modalità compositive ed operative di Scelsi.

“Il flusso sonoro carnale proveniente dal basso – spiega Elio Martusicello – incarnato, nutrito dalla terra, tellurico e vulcanico (il Vesuvio e il suo magma, la sua terra fertile sono le radici da cui proviene Crossroads improring) incontra quella terra di mezzo tra cielo e terra, luogo di tensione verticale (i suoni senza mondo del computer, il respiro vitale del mantice della fisarmonica e il corpo radicato della percussione degli Ossatura, così come le percussioni di Antonio Caggiano), che si risolve nella dimensione rarefatta ed immateriale dell’emisfero celeste posto allo zenit del mondo (le risonanze immateriali dei flauti di Trovalusci). Questa verticale lacerazione, questa ferita o questa saldatura, questa cura (tra le istanze di ciò che si trova in alto e ciò che è in basso) sono il terreno di massima fermentazione che ci proponiamo di sperimentare durante questo concerto.”

 

Nella Tenuta Dello Scompiglio, dalle ore 15.00, sono inoltre visitabili:

“N O T E S P A R S E”, mostra fotografica e video installazione di Silvia Lelli e Roberto Masotti (1997- 2006), in cui si propone una serie di immagini provenienti dalla scena e dalla musica che formano una visione personale e poetica. Fino al 5 luglio;

 

Opere permanenti

Camera #3, installazione di Cecilia Bertoni e Claire Guerrier con Carl G. Beukman; In sosta di f.marquespenteado; There is not a priori answer to this dilemma (The Dolphin Hotel) di Francesca Banchelli; W18S di Antonio Rovaldi e Ettore Favini; Vuoto a rendere di Valentina Lapolla; Un Esilio di Valentina Vetturi; L’Attesa di Cecilia Bertoni con Carl G. Beukman; la mostra collettiva Il Cimitero della Memoria; Arie per lo Scompiglio di Alfredo Pirri; Colours Passing Through Perceptions of Shadow and Light di Maurizio Nannucci.

 

Il Progetto Dello Scompiglio ideato e diretto da Cecilia Bertoni, prende vita nella omonima Tenuta, situata alle porte di Lucca, sulle colline di Vorno; una realtà in cui le attività legate alle arti visive e performatiche negli spazi interni ed esterni e il dialogo e le attività con la terra, con il bosco, con la fauna, con l’elemento architettonico contribuiscono a una ricerca di cultura. Ogni scelta relativa al Progetto è perciò valutata in relazione alla propria sostenibilità ambientale, attraverso forme di interazione e di responsabilità. All’interno della Tenuta Dello Scompiglio, accanto all’Azienda Agricola e alla Cucina Dello Scompiglio, opera l’omonima Associazione Culturale. L’Associazione dal 2007 crea, produce e ospita spettacoli, concerti, mostre, installazioni; realizza residenze di artisti, laboratori, corsi e workshop; organizza e propone itinerari performatici all’aperto, visite guidate, lezioni Metodo Feldenkrais®; gestisce lo Spazio Performatico ed Espositivo (SPE). Una particolare attenzione è dedicata infine alle attività culturali per bambini e ragazzi, con rassegne teatrali, laboratori e campi estivi.

 

Informazioni complete e aggiornamenti su programmi e orari www.delloscompiglio.org

 

Biglietti: Adulti € 12,00 | Ridotto bambini 3-12 anni, over 65, studenti universitari € 7,00

Biglietteria dello SPE  Via di Vorno, 67 – Vorno (LU)

dal giovedì alla domenica dalle ore 15.00 | tel. 0583971125 | biglietteria@delloscompiglio.org

Associazione Culturale Dello Scompiglio Via di Vorno, 67 – Vorno (LU)

tel. 0583971475 | 338 7884145 | info.ac@delloscompiglio.org

 

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*