L’angolo della poesia: “La vita è bella solo se lo vuoi” di Gigi Giussani

primo piano di Gigi Giussani

 

L’esser felici non dipende solo da noi, purtroppo, tuttavia affrontare la vita con un approccio positivo è utile per raggiungere la felicità, anzi, è imprescindibile. A ricordarcelo a modo suo, con un’altra bella poesia, è oggi il nostro amico Gigi Giussani.

Prima di lasciarvi in compagnia delle sue parole, vi ricordiamo che anche voi potete proporci i vostri versi. Inviateceli a info@ilmiogiornale.org, accompagnati da una vostra breve autobiografia.

 

 

La vita è bella solo se lo vuoi

 

Se anche a te è capitato di dire “Che vita di merda”, prova a pensare

al momento in cui hai imparato a camminare

e poi correre verso le braccia accoglienti di tua madre.

Prova a ricordare l’emozione del primo bacio,

un po’ impacciato e frettoloso ma

così dannatamente sensuale.

Ripensa a quell’esame.

Preoccupante, prima, e semplicissimo poi.

Ricorda le grida lanciate dalla cima di quel monte,

moltiplicarsi e volare.

Pensa ai sogni realizzati, ben presto dimenticati e

ai desideri…così tanto desiderati…così tanto voluti,

regali mai arrivati.

Prova a riosservare con gli occhi dei giovani, le cose, e poi

a vederle tra le rughe e gli occhiali.

Prova a toccare la nuda terra e

sentire il profumo dei boschi o

anche solo alzare lo sguardo

e seguire il lento scorrere del tempo.

Ricorda i sorrisi e le strette di mano.

Le belle parole

affiorare dalla melma di questa crudele umanità.

Ricordati tutto

e non scordare mai

che la vita è bella

solo se lo vuoi.

È bella solo se lo vuoi.

 

4 thoughts on “L’angolo della poesia: “La vita è bella solo se lo vuoi” di Gigi Giussani

  1. GRANDE Gigi, poeta generoso, sensibile e dai tratti espressivi sempre delicati e assai incisivi.
    “Ricorda i sorrisi e le strette di mano”, questo mi piace tenere di conto in questo spazio, se pur da dietro questo schermo di pc, dietro una freddezza tecnologica che però è solo apparente perché le emozioni arrivano ugualmente dritte al cuore di chi legge.
    “Prova a toccare la nuda terra/ e sentire il profumo dei boschi” perché quel sentirsi in sintonia con la Natura possa farci sentire quali esili fibre dell’universo e in linea con la nostra vita che a volte può sembrarci anche “di merda”, ma che possiede un fascino ineludibile e al quale è impossibile resistere proprio come è impossibile resistere all’Amore in tutte le sue forme.
    Un fortissimo abbraccio, carissimo Gigi, con un caro saluto a tutti i lettori di questo “nostro” Giornale.
    Sereno wknd.
    ciao, Lucia

  2. Che bello, cara Lucia, sentire di poterti “toccare” con le mie semplici parole, mi stai dando ulteriore testimonianza di condivisione solidale, valore imprescindibile per un sereno vivere sociale ed emozionale.
    Ti ringrazio per le belle, sentite parole che riservi a questo pseudo poeta – definizione che va al di là delle mie misere possibilità -. Avevo stabilito un obiettivo quando, anni addietro, decisi di scrivere : raggiungere i silenzi del cuore di chi, con curiosità e generosità, avesse letto questi miei pensieri, e credo, anche grazie alla tua testimonianza, così come quelle di Francesca e Marcella – che saluto -, d’esserci riuscito. GRAZIE DI CUORE AMICHE MIE. Ricambio l’abbraccio e a risentirci a presto. E grazie anche a voi, lettori, per l’attenzione che dedicate a questo stupendo giornale. So long. Gigi.

  3. “We are the champion”
    c’è poco da dire… questo è tutto!
    (la sto ascoltando adesso, sì, perché io, quando sono al pc, ascolto musica a tutta randa).
    Il compito di chi scrive è anche quello di parlare al cuore degli Uomini, quindi grazie a te, Gigi, per quanto sai corrispondere e grazie anche a Francesca e Marcella che ci offrono la loro disponibilità e fanno da filo di congiunzione dei nostri pensieri.
    Serenità e a presto leggere e commentare.
    ciao, Lucia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.