Ultime

La riduzione dei tassi d’interesse da parte delle BCE, alcune conseguenze dal 2014 a oggi

Pin It

 

bce

 

In linea con il mandato, nel 2014 il Consiglio direttivo della BCE ha ridotto a più riprese i tassi di interesse ufficiali, portando “il costo delle operazioni di rifinanziamento in prossimità dello zero e il rendimento applicato ai depositi delle banche presso l’Eurosistema (deposit facility) su valori negativi”.
Durante il mese di giugno il Consiglio decise di dare il “la” ad un pacchetto di operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine. A settembre invece è stato introdotto un programma di acquisto di ABS (Asset-Backed Securities Purchase Programme, ABSPP) e di obbligazioni bancarie garantite (Covered Bond Purchase Programme, CBPP3).

Passando al 2015 a gennaio le prospettive dell’inflazione risultavano decisamente peggiorate. Il Consiglio definì insufficiente lo stimolo conseguito mediante le misure di politica monetaria messe a punto sino a quel momento. Scattò così la decisione di estendere il programma di acquisto ai titoli pubblici (Expanded Asset Purchase Programme, APP) e di ampliare la dimensione degli interventi a 60 miliardi di euro al mese. Un programma al quale il Consiglio ha dimostrato di credere ampiamente, decidendo di farlo proseguire almeno sino a settembre del 2016 o comunque sino a quando l’andamento dell’inflazione nell’area dell’euro “sarebbe risultato coerente con l’obiettivo di politica monetaria”.

A fronte di un aumento dell’ incertezza sull’ evoluzione dell’ economia mondiale, che ha accentuato i rischi al ribasso per i prezzi, a dicembre del 2015 e a marzo del 2016 ilConsiglio ha rafforzatol’APP:
estendendone la durata almeno fino a marzo del 2017,
innalzando l’ammontare di acquisti mensili a 80 miliardi di euro,
ampliando la gamma di titoli pubblici ammissibili e
includendo tra le attività acquistabili anche obbligazioni di qualità elevata emesse da società non bancarie dell’area (Corporate SectorPurchase Programme, CSPP). Il Consiglio ha inoltre deciso che mano a mano che i titoli acquistati nell’ambito dell’APP giungeranno a scadenza, il capitale rimborsato sarà reinvestito, finché ciò sarà necessario”.

Le scelte della Banca Centrale Europea incidono sul rendimento degli investimenti finanziari.
Per i trader diventa gioco-forza sapersi orientare.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*