Ultime

La Prometeo AITF Onlus al Convitto di Cagliari: un incontro importante

Pin It

Maria Teresa Addis interviene ad un dibattitoSi è svolta oggi al Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II” una importante manifestazione di promozione della donazione degli organi e di informazione sui trapianti, organizzata dalla associazione regionale dei trapiantati Prometeo Aitf Onlus.

Hanno partecipato come relatori il dr. Ugo Storelli, Vicecoordinatore regionale del CRT, la dr.ssa Maria Teresa Addis, direttore sanitario dell’Oncologico, l’urologo dr. Mohammed Ayyoub e il chirurgo Enrico Moroni, entrambi dell’ospedale “G. Brotzu”, unico nosocomio sardo dove si eseguono i trapianti di cuore, fegato,  pancreas e reni. Inoltre, erano presenti alcuni trapiantati della Prometeo.

Dopo la proiezione del documentario “Ti Voglio Donare”, prodotto dal Ministero della Salute, che fa una panoramica sulla donazione e sui trapianti d’organo e di tessuti nel nostro Paese, si è svolto un interessantissimo dibattito tra gli studenti  di alcune classi del Liceo classico e i medici. La discussione ha spaziato su importanti e delicati argomenti quali la definizione di morte encefalica nelle Rianimazioni e le eventuali successive donazioni di organi con il consenso dei parenti, temi trattati dal Dr. Ugo Storelli, memoria storica dei trapianti in Sardegna, e dalla dr.ssa Maria Teresa Addis, che è stata coordinatrice locale delle donazioni al “G. Brotzu”.

Le domande degli studenti hanno riguardato anche le patologie che possono portare ai trapianti di fegato e pancreas: a queste ha risposto il Dr. Enrico Moroni, che si occupa di prelievi d’organo e trapianti nell’equipe del primario della Chirurgia generale, Dr. Fausto Zamboni, che dal 2004 ha realizzato oltre 250 trapianti presso l’ospedale cagliaritano.

Le tematiche delle malattie renali e dei necessari trapianti sono state, invece, affrontate dall’urologo palestinese Mohammed Ayyoub, che da oltre venti anni opera con l’equipe del dr. Mauro Frongia la quale ha eseguito a Cagliari oltre 800 trapianti di rene. L’urologo ha centrato, in particolare, il proprio intervento sul fatto che solo il trapianto renale può fare superare le gravi limitazioni che ha un paziente in dialisi.

Pino Argiolas, come trapiantato e presidente della Prometeo AITF Onlus, è invece intervenuto sul grande valore sociale della donazione, sulla battaglia culturale che fanno le associazioni del settore affinché la donazione degli organi “post mortem” sia un fatto quasi naturale e non straordinario. Una battaglia volta a valorizzare i notevoli risultati raggiunti dalla donazione di organi  in Sardegna, dove si può’ contare su una opposizione alla donazione molto bassa, tra le più basse d’Italia. Argiolas ha anche fatto un appello agli studenti e docenti affinché di questo argomento se ne parli nelle famiglie. In chiusura della prima manifestazione della Prometeo per il 2015, il presidente ha inoltre invitato tutti i Sindaci della Sardegna a creare il nuovo servizio della “Anagrafe del Donatore”, già in funzione dal 1° settembre 2014  a Cagliari e  Oristano. Tale servizio ha già dato a tantissimi cittadini – con percentuali a favore della donazione superiori al 75% – la possibilità di registrarsi come potenziali donatori all’anagrafe comunale al momento della richiesta o del rinnovo della carta di identità personale.

Al termine dell’incontro, la Prometeo AITF Onlus ha consegnato gratuitamente a studenti e docenti materiali informativi sulla donazione e il trapianto, inclusa la “card del donatore” con la quale si può esprimere la volontà di donare i propri organi.

Giuseppe Argiolas

Presidente Prometeo AITF Onlus

 

Nella foto, la dr.ssa Maria Teresa Addis durante il suo intervento

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*