Ultime

Mani tese all’editoria indipendente: la mostra dei “CofaLetti” a Cagliari

Pin It

di Marcella Onnis

Come salvare le librerie indipendenti? Come salvare le case editrici indipendenti? Come salvare la lettura e la cultura?

Le proposte sono tante, anche se non tutte efficaci e originali come l’idea che è balenata nella testa di quel geniaccio di Patrizio Zurru: organizzare nella sua libreria Officina dei libri, in via Tola n. 2 a Cagliari, con la collaborazione della casa editrice Palabanda (altra struttura attraverso la quale diffonde la pericolosa mania della lettura), una mostra unica in Italia.

 

Oggetto dell’esposizione sono i CofaLetti, packaging letterari realizzati dalla Geca Industrie Grafiche, cui si rivolgono varie case editrici e che cerca, anche  attraverso la creatività, di contribuire alla promozione della lettura. Ogni anno, per Natale, quest’azienda dona a clienti e amici una rivisitazione in chiave letteraria di confezioni di beni di largo consumo quali pasta, giocattoli, sigarette, latte e detersivi. Ogni creazione, naturalmente, non è un mero esercizio di fantasia ma “una dichiarazione d’amore per la lettura e per l’oggetto libro”. 

Tornando ai tre obiettivi inizialmente esposti, all’appello ancora ve ne manca uno: salvare le case editrici indipendenti.

Ebbene, ogni visitatore della mostra che acquisti da tre a cinque libri di editori indipendenti può portarsi a casa uno dei CofaLetti esposti. Non solo: riceverà in omaggio anche un bel taccuino su cui troneggia lo slogan “leggere crea indipendenza”, usato anche per uno di queste carinissime scatole, e una riedizione di un classico fuori diritti.

Mandanti ed esecutori di questo piano criminale si definiscono pazzi e poiché noi non ignoriamo mai il richiamo dei nostri simili, abbiamo voluto visitare la mostra.

 

Scegliere il pezzo da portare a casa non è stato facile, ma alla fine ha avuto la meglio il cofanetto Leggo – Storie al testo che, oltre a ricordarci che la lettura è cibo per la mente, contiene anche utili consigli per chi i libri non si accontenta di leggerli ma vuole pure provare a scriverli.

La mostra sarà aperta fino a sabato 15 febbraio, ma chi non potrà visitarla può almeno scorrere la galleria fotografica dei CofaLetti sul sito della Geca.

Venerdì si festeggia San Valentino, per cui agli innamorati di Cagliari e hinterland suggeriamo per quest’anno di non regalare al loro partner fiori e cioccolatini ma … un bel “pacco”!

 

Foto Silvia Onnis

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*