La Giornata mondiale del diabete al Parco del Molentargius (CA)

Persone che praticano nordic walking in un parco

Persone che praticano nordic walking in un parcoI dirigenti delle tre associazioni Sensorizzonte A.S.D, Prometeo Aitf Onlus e Emergency Cagliari che hanno organizzata la manifestazione “Camminiamo Insieme ..per prevenire e curare il diabete” avevano una sola preoccupazione: il maltempo. La preoccupazione che la pioggia potesse allontanare le persone dal Parco del Molentargius,  che è sempre bello da vedere, ma sicuramente lo è di più  quando il sole si riflette sulle limpide acque delle saline, magari con la visione di tanti fenicotteri rosa alla continua ricerca di cibo.

Ieri, invece, verso le 9 il tempo non era invitante, non pioveva molto ma pioveva e, soprattutto, non c’era il sole,  che qui nel cagliaritano ci accompagna spesso. Mentre caricavamo i gazebo nelle autovetture, pensavamo di non trovare nessuno al Parco del Molentargius, invece le persone sono venute, sfidando il tempo, e la buona sorte ci ha assistito in quanto dalle 10 alle 12 non ha fatto una goccia d’acqua: il vecchio detto la fortuna aiuta gli audaci è sempre valido. Quindi, appena siamo arrivati al parcheggio sterrato, una grande festa tra di noi per lo scampato pericolo dell’annullamento e, in fretta, abbiamo montato i tre “Gazebo della Solidarietà”, uno per associazione.

Alle 10, puntualissimo come concordato, è arrivato il dr. Marco Songini, primario della Diabetologia del “G. Brotzu”, che non si è limitato al saluto formale in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, ma ha parlato di prevenzione e di cura di questa patologia, prima di scappare a un Liceo  di Quartu per un seminario sul Diabete con studenti e docenti. Subito dopo il saluto di Pino Argiolas, Presidente della Prometeo, che ha ricordato che il 40% dei trapiantati è diabetico e che, quindi, è notevole l’importanza che riveste una corretta informazione su questo tema. A seguire, Silvia Talana della Sensorizzonte, che è anche istruttrice di Nord Walking, ha spiegato ai presenti l’importanza del movimento e in particolare della camminata per coloro che sono diabetici. Ha poi chiuso gli interventi la responsabile di Emergency Cagliari, che ha ricordato tutte le varie iniziative in cui è impegnata l’associazione fondata 20 anni fa da Gino Strada, anticipando anche che il 5 Dicembre si svolgerà proprio a Cagliari una importante iniziativa pubblica sui diritti dei cittadini alle cure.

È così iniziata una camminata insieme, come recitava il titolo della locandina, tra il bordo del canale di Terramaini e gli specchi salanti, che è durata per circa 5 km, inframmezzata da alcune soste nelle quali gli operatori sanitari presenti, ma anche la stessa  istruttrice di Nordic Walking, hanno parlato della prevenzione del diabete, dell’alimentazione e dell’importanza dello sport e del movimento in genere per una corretta gestione di questa patologia, che per fortuna ormai non spaventa più nessuno.

Alla fine della camminata, i partecipanti alla manifestazione hanno avuto il piacere di incontrare l’assessore alle Politiche Sociali e Salute del Comune di Cagliari, prof. Luigi Minerba, che ha posto in evidenza l’importanza del lavoro delle associazioni di volontariato, che l’Amministrazione cagliaritana segue con molta attenzione. L’Asseossore ha, inoltre, ringraziato i partecipanti per l’utilizzo del Parco del Molentargius, che in tanti ci invidiano. Una bella giornata, senza pioggia, e chiusa molto bene dai volontari di Emergency, che hanno raccolto le generose sottoscrizioni dai partecipati con destinazione Bangui Centro Africa.

Pino Argiolas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*