La classe 5^ B della scuola primaria di Vicchio di M.llo è “Giornalista per un giorno”. Vi presentiamo alcuni suoi lavori

Disegno di Raffaele

I lavori di seguito pubblicati ci sono arrivati in un testo coeso che abbiamo dovuto dividere per salvaguardare lo spazio che ogni alunna e alunno della classe 5^ B meritavano di avere, sia nei testi che nei disegni.

Pubblichiamo, quindi, i rimanenti lavori in altro articolo, augurandoci che qualcuno di questi ragazzi intraprenda la strada del giornalismo, irta di difficoltà, ma anche ricca di tante soddisfazioni professionali e, soprattutto, umane. State per iniziare un nuovo percorso nella scuola media, bambine e bambini della 5^B perciò: “in bocca al lupo!”da parte di tutti noi.

Una classe di quinta elementare si è intervistata dopo un incontro con una giornalista

Il 26 Aprile 2021 la classe quinta B della scuola primaria di Vicchio ha incontrato via meet la giornalista Lippi Francesca. Dopo l’incontro i bambini si sono intervistati a vicenda fingendosi giornalisti. L’ incontro con la giornalista è piaciuto così tanto che le interviste successive tra di loro sembravano vere da quanto erano felici.

RAFFAELE

Intervista 5° B

I bambini della 5°B della scuola primaria di Vicchio si intervistano tra loro facendo domande sulla scuola, è il 26 aprile 2021. Ad alcuni studenti non è piaciuta la DAD ma molti si ritengono fortunati di non essere più chiusi in casa. Tutti sono dispiaciuti di andare alle medie perché hanno paura di separarsi dai loro compagni e dalle maestre. Dicono che hanno imparato tanto alla primaria. Un bambino propone le poltrone al posto delle sedie perché ha le gambe lunghe e non ci sta.

GIULIO T.

La gara della classe 5° B: Mirko e Samuele si sfidano

Il 10 Febbraio 2021, a scuola, la quinta B indice una gara. Mirko batte Consuelo, Virginia, Diego, Niccolò, Giulia P, Sara, Ledjon, Lorenzo C., Giulia G., Cecilia e infine Valentina, ma poi arriva Samuèle. Lui è molto veloce e i due si sfidano in tre gare prima si riscaldano, poi iniziano con la prima gara e arrivano insieme. Nella seconda gara vince MirKo il quale esulta: “Evviva sono arrivato primo”, ma nella terza gara il risultato cambia e il vincitore era Samuèle.

MIRKO R.

Disegno di Consuelo

Intervista alla quinta B

Oggi 26 Aprile 2021 nella scuola dell’istituto comprensivo di Vicchio, la quinta B è stata intervistata. I bambini si facevano delle domande tipo cosa cambierebbero della scuola o com’era andato quest’anno con il covid. A ogni intervista andavano tre bambini, il primo era il giornalista, il secondo il cameramen e il terzo l’inviato, che giravano per tutta la classe per fare le domande agli altri bambini.

CONSUELO

17 dicembre 2020: Concerto di Natale

La quinta B e la prima media dell’istituto comprensivo di Vicchio hanno fatto un concerto davanti alla scuola media alle 15,30 del 17 dicembre 2020. I bambini di quinta B hanno cantato mentre la prima media suonava degli strumenti per allietare la gente del paese in prossimità delle vacanze di Natale. I ragazzi e i passanti hanno vissuto un momento di felicità.

THOMAS

Non sprechiamo l’acqua. L’acqua: la risorsa più importante

L’acqua è un bene primario ed è una risorsa mondiale che non va sprecata. Il 22 Marzo infatti è diventata la giornata mondiale dell’acqua per sensibilizzare le persone sul rispetto e sull’uso parsimonioso senza sprechi. Anche i bambini della quinta B per invogliare e coinvolgere la comunità hanno disegnato delle gocce con degli slogan che rispettano questa importantissima risorsa mondiale.

JAMILA

L’acqua è un bene primario ed è una risorsa mondiale che non va sprecata, infatti il 22 Marzo è la giornata mondiale dell’acqua per far riflettere sul rispetto e per invogliare la comunità a non sprecarla con disegni e slogan.

LEDJON

2 thoughts on “La classe 5^ B della scuola primaria di Vicchio di M.llo è “Giornalista per un giorno”. Vi presentiamo alcuni suoi lavori

  1. Leggendo l’articolo, che mi sapeva tanto del libro Cuore, il mio preferito alla vostra età, mi è venuta tanta nostalgia: e di una classe, e dell’essere bambino, e della immancabile caciara, che si faceva, ma non è potuto avvenire tanto: clima di festa. Ciò non è potuto avvenire, infatti un inflessibile bidello mi ha bloccato fuori la porta, adducendo che non avevo l’età, non so perché ero troppo piccolo, o perché troppo grande. Comunque vi ho udito origliando segretamente, siete stati bravissimi, e vi auguro di diventare un giorno tutti dei bravi giornalisti, magari più di Francesca, ciao a tutta la classe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.