Ultime

La Chiesa Ortodossa celebra anche a Cagliari la Santa Pasqua

Domani la celebrazione presso la Chiesa di Nostra Signora della Speranza.

Pin It

Padre Nikolay VolskyyLe differenze di calendario liturgico fra Cristiano Ortodossi e Cristiano Cattolici hanno fatto ricadere la Santa Pasqua degli Ortodossi il Primo Maggio! Per la Comunità Parrocchiale del Patriarcato di Mosca che raccoglie i fedeli di Russia, Ucraina, Bielorussia ed altre nazioni dell’Oriente Europeo, oggi molto numerosa a seguito del  grande flusso migratorio proveniente dai paesi dell’area ex sovietica sarà una occasione per festeggiare due volte:  la Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo e contemporaneamente essere partecipi insieme a tutti i sardi della  Grande Festa di Sant’Efisio.

Dopo il trasferimento a Napoli di  Padre Mikhail Povaliaiev, sarà anche la prima Pasqua in Sardegna per Padre Nikolay Volskyy, il nuovo Parroco  del Patriarcato Ortodosso di Mosca a Cagliari.

Padre Nikolay arriva dall’Ucraina, come grande parte degli immigrati che provengono dai paesi ex URSS,  è nato nella città di Počaïv (Ucraina Occidentale) dove ha sede un importante ed antico monastero (Počajivska Lavra). Prima di essere destinato a Cagliari, la sua sede era la Parrocchia Ortodossa di Sant’Ambrocio a Milano sotto la guida dell’Archimandrita Nikolay Makar.

Come è ormai tradizione  le sacre liturgie della Pasqua Cristiano Ortodossa  si svolgeranno presso  la Chiesa di Nostra Signora della Speranza (Cagliari), che pur essendo di proprietà privata (cappella gentilizia della nobile famiglia Aymerich, Marchesi di Laconi), si trova sotto l’amministrazione della Cattedrale di Cagliari ed è stata gentilmente concessa in uso provvisorio al Patriarcato di Mosca.

I riti della Settimana Santa che nella tradizione Ortodossa si definisce Settimana Grande, sono iniziati il 28 aprile per concludersi il Primo maggio giorno della resurrezione di Cristo.

Chiesa di Nostra Signora della Speranza (Cagliari)

SOLENNE CELEBRAZIONE DELLA PASQUA CRISTIANO ORTODOSSA DEL PATRIARCATO DI MOSCA

Sabato 30/04/2016: dalle 23:00 alle 02:00 VEGLIA PASQUALE

Domenica 01/05/2016: dalle 09:30 SOLENNE LITURGIA PASQUALE

Alla cerimonia presenzierà, in qualità di unico rappresentante consolare accreditato in Sardegna di un paese ortodosso, il Console onorario della Bielorussia Giuseppe Carboni che alla fine della cerimonia porgerà i saluti e gli auguri a nome delle autorità bielorusse.

Nella tradizione ortodossa la Pasqua è di gran lunga la ricorrenza più importante e solenne, ancora più sentita del Natale.  Anche a Cagliari i Riti della Pasqua Ortodossa, sono accompagnati da millenarie tradizioni, come i tre cibi rituali che non possono mancare mai e che hanno un significato particolare: le uova di gallina, dipinte ad arte e benedette in chiesa, immancabili nella tavole di Pasqua che rappresentano  il simbolo della rinascita; i kulichi, che si preparano in ricordo di Cristo che divideva il pane con i suoi discepoli; la paska (un dolce che ha una forma esterna che ricorda il panettone) che rappresenta l’agnello sacrificale.

Sicuramente le uova soda colorate, sono uno dei simboli più diffusi e prima di essere mangiate nel grande pranzo pasquale ognuno batte il proprio uovo contro quello del vicino pronunciando la frase di rito, “Cristo è risorto”, a cui l’altro risponderà “è veramente risorto” . La tradizione delle uova colorate si rifà alla leggenda secondo la quale una donna avrebbe portato sotto la croce di Cristo un cestino con delle uova e, quando il soldato trapassò il costato di Gesù con la lancia, il sangue uscito dalla ferita cadde anche sul cestino macchiando queste uova.

La cerimonia Pasquale Domenicale  si è chiuderà con la benedizione del cibo al quale seguiranno momenti di festa e di aggregazione. .

 

Fonte Parrocchia San Saba

Nella foto, in primo piano, Padre  Nikolay Volskyy

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*