Ultime

L’artista Davide Foschi a Cantù (CO) con “La Pietà”

Pin It

L’artista Davide Foschi a Cantù con “La Pietà”

L’opera del Mistero che vive di vita propria

locandina della mostra su La Pietà a CantùSi terrà martedì 5 maggio alle ore 12 presso la Sala Giunta al secondo piano del Palazzo Municipale, in via Parini 4 a Cantù, la conferenza stampa di presentazione della mostra “La Pietà” di Davide Foschi, evento che sarà inaugurato giovedì 7 maggio, alle ore 18 al  Battistero San Giovanni Battista,  presso il complesso monumentale di Galliano a Cantù.

Un’ esposizione eccezionale dopo i grandi eventi di Milano, Bologna, Trento e presso il Castello di Paderna, per l’opera più misteriosa tra quelle che il maestro Davide Foschi ci ha presentato fino ad oggi. La genesi e l’evoluzione stessa sono avvolte nel mistero, motivo ormai di un vero e proprio caso nazionale. Nata a Pasqua 2009 durante uno stato di trance dell’autore, l’opera ha iniziato a subire inspiegabili mutazioni nel corso del tempo, mostrando improvvise nuove immagini, colori e simboli legati alla morte del Cristo. L’opera non si puo’ né fotografare nè riprendere su precisa richiesta di Foschi. L’evento inaugurato alla presenza delle istituzioni, col Sindaco Claudio Bizzozero e l’assessore alla cultura Francesco Pavesi, sarà introdotto da un accompagnamento musicale di arpa celtica della musicista Azzurra Giudici.

 

“Il Battistero di San Giovanni Battista presso il Complesso monumentale di Galliano è uno dei luoghi più idonei e suggestivi per ospitare La Pietà, opera di carattere spirituale, e ringrazio sentitamente il Comune di Cantù nelle persone del Sindaco e dell’assessore alla Cultura per aver manifestato il desiderio di mostrarla al pubblico in un’atmosfera così peculiare. Chi ha già potuto vedere la mia Pietà è stato trasportato dalla suggestione e dal silenzio della propria intimità, senza condizionamenti. Per questo motivo chiediamo a chi voglia dialogare con se stesso attraverso l’arte, di prepararsi ad un momento di profonda introspezione. Non siamo più abituati ad andare al nucleo della nostra vita o – come amiamo chiamarlo in ambito metateista – alla nostra origine.”

Il Metateismo, Movimento culturale-artistico fondato dall’artista evoluzionario Davide Foschi, continua a toccare le più significative città italiane, scegliendo i luoghi più affascinanti e suggestivi perché i princìpi del Movimento, ispirati ad un Nuovo Rinascimento italiano, possano esprimersi al meglio. E’ così che – dopo il Battistero di Spoleto, Villa Bortolazzi in Trentino, Villa Bottini a Lucca, la Cappella Sant’Adalberto a Trento, il Castello Murat a Pizzo, il Castello di Paderna – il Battistero di San Giovanni Battista presso la Basilica di Galliano a Cantù si offre come teatro per l’esposizione di quest’opera misteriosa, che sarà visibile dal 7 al 10 maggio, con ingresso libero e la guida di Rosella Maspero.

Arte, scienza, cultura ed economia “Verso un Nuovo Rinascimento” è l’aspirazione che Foschi e l’avanguardia del Movimento portano avanti in Italia e all’estero, perché l’Uomo riscopra il suo essere profondamente Sacro. Foschi è anche il presidente del Centro Leonardo da Vinci di Milano, sede nazionale del Movimento e luogo celebrato dai mass media come nuovo polo culturale della città.

È fresco di stampa il Catalogo d’arte edito Giorgio Mondadori, monografia dedicata a Foschi e alle avanguardie del Metateismo, arricchito oltre che dalla sezione dedicata all’arte visiva, da quelle del design, della formazione, della poesia e dell’arte culinaria, nata dal lancio del Manifesto della Cucina Metateista a cui si è aggiunto di recente quello dell’Economia Metateista.

Il primo Manifesto del Metateismo di Foschi, presentato a Milano nel 2013, si é diffuso in tempi brevissimi in Italia e in tanti paesi nel mondo, trovando l’adesione ai suoi principi tra imprenditori, cittadini, aziende, professionisti e artisti, molti dei quali partecipano attivamente alle esposizioni, conferenze ed eventi.

Il Metateismo, ha come scopo artistico la ricerca del Sacro e dell’Origine di ognuno dell’essere umano attraverso una catarsi che solo l’Arte può raggiungere, essendo piena espressione di sé.

Un lavoro in prospettiva di un Nuovo Rinascimento Italiano che sarà presentato in occasione di Expo 2015 con la grande mostra al Museo d’Arte e Scienza di Milano dal 4 al 13 giugno 2015.

Successivamente, dal 10 al 30 giugno, Davide Foschi sarà presente ad EXPO IN CITTÀ, in EXPO 2015, piattaforma culturale che il Comune e la Camera di Commercio di Milano hanno voluto affiancare al Padiglione Italia destinato all’alimentazione. L’Arte e il Tempo è l’official event, ideato da Giulia Sillato e diretto da Giulia Sillato e Giammarco Puntelli, che accoglierà le sue opere dal 10 al 30 giugno 2015 presso il Palazzo dei Giureconsulti, in via dei Mercanti, angolo Piazza Duomo.

 

Link ufficiale Comune di Cantù

www.comune.cantu.co.it

 

Informazioni su Davide Foschi – Manifesto del Metateismo – Centro Leonardo da Vinci

www.davidefoschi.it

www.davidefoschi.it/metateismo

www.centroleonardodavinci.com

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*