Jacopo Fo: colpevole di pacifismo

Jacopo Fo: colpevole di pacifismo

 

Anche Jacopo Fo, che vedete nella foto, si è dichiarato colpevole di pacifismo, aderendo alla campagna di Greenpeace in favore degli attivisti rinchiusi nelle carceri russe, da settembre,  dopo l’assalto alla piattaforma Gazprom nell’Artico.

Ma Jacopo  non è l’unico artista ad essersi mobilitato,  l’ex Beatle Paul McCartney, infatti, qualche giorno fa, ha addirittura scritto al presidente russo Vladimir Putin. In una lettera informale e appassionata, McCartney chiede  a Putin la liberazione dei 30 militanti ecologisti. “Accettano la responsabilità di ciò che hanno fatto” spiega l’artista “ma non si può trovare una soluzione al problema che convenga a tutti?” chiede infine al presidente invitandolo ad esercitare tutta la sua influenza per la liberazione dei 30.

I militanti di Greenpeace si trovano attualmente nel carcere di San Pietroburgo e dovrebbero terminare il periodo di carcerazione preventiva il 24 novembre, anche se entro  oggi è possibile che questa venga estesa ulteriormente.

Francesca Lippi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*