Ultime

“Irpinia che guarda il mare”: il documentario a Bologna per SetUp

Pin It

Documentario “Irpinia che guarda il mare”

di Nicolangelo Gelormini per il “Sistema Irpinia per la cultura contemporanea”

Sarà presentato a SetUp sabato 24 gennaio alle ore 22:00 presso la sala Talk

Relatori: Eugenio Giliberti e Nicolangelo Gelormini

Ringraziamenti finali: Maria Savarese

 

locandina del documentario L'Irpinia che guarda il mareIl progetto “Sistema Irpinia per la Cultura Contemporanea” è sotto la direzione artistica di Maria Savarese. E’ promosso dal Comune di Mirabella Eclano (Avellino) e finanziato dalla Regione Campania, ha ricevuto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti contemporanee di Napoli e il patrocinio dello IED Istituto Europeo di Design.

Il documentario è stato presentato per la prima volta durante l’inaugurazione della mostra “Cosa succede a Rotondi?” (maggio 2014) e ha fatto tappa al Museo MADRE di Napoli il 18 settembre 2014.

La pellicola di Nicolangelo Gelormini offre un affresco della condizione attuale di una delle terre più nascoste d’Italia, l’Irpinia, e con essa di una provincia del Sud Italia divisa tra memoria e futuro. Un territorio che insegue la modernità, sforzandosi di mantenere un contatto con le proprie tradizioni e di prendere le distanze da una pericolosa deriva modernista. È un punto di osservazione atipico e privilegiato quello dell’Irpinia, da cui scorgere prima e meglio i valori persistenti, ma anche gli errori, l’immobilismo, il potenziale e le possibilità di riscatto di tutto il Paese. Nel documentario gli interventi degli artisti direttamente interessati al progetto, Luigi Mainolfi, Perino e Vele, Umberto Manzo, Eugenio Giliberti, Lucio e Peppe Perone, ma anche di personalità di spicco legate al territorio, come Andres Neumann, Francesco Saponaro, Piero Mastroberardino, Antonio Pisaniello, Ciriaco De Mita.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*