Ultime

In Toscana per Natale aumenteranno turisti nazionali e internazionali

Pin It

 

 

ToscanaNascosta_Natale_Cosebelle_01

Si avvicinano le feste natalizie e con esse anche una piccola “ripresina”. Lo dichiara l’Istat che, secondo i dati raccolti, mostra come gli italiani dopo ben 7 anni, finalmente ritorneranno a spendere qualche soldo in più per gli acquisti natalizi. Ma non è tutto, per la Toscana la ripresa arriva anche a sfiorare il comparto del turismo perché, nonostante l’introduzione della tassa di soggiorno, sono previsti diversi arrivi per le festività.

La magia del Natale si sa, porta con sé tante belle sorprese e quest’anno sembra che ce ne sarà qualcuna in più. Le prospettive non sembravano certo delle migliori dato il generale contesto internazionale, sia per via della crisi che per quanto accaduto ultimamente a Parigi. Invece la sorpresa: questo Natale sotto l’albero ci saranno più regali e, per le città d’arte, come per esempio Firenze e Venezia, anche più turisti.

Sembra quindi che il benessere delle famiglie sia in crescita, al punto che i consumi dovrebbero aumentare. Attenzione però, non ci si deve illudere che tutto stia tornando a quella che era la normalità pre-crisi, perché non per tutti ci sarà questa piccola ripresa. Le famiglie più disagiate continueranno ad attraversare momenti di difficoltà e non saranno certo queste a fare spese per i regali di Natale, concentrando spesso le poche risorse in più per il pagamento di pagamento di prestiti o di imposte. Purtroppo è questa la situazione, ancora una volta la ripresa economica dell’Italia è a macchia di leopardo, nel senso che si diversifica in base alla posizione, quindi nord o sud, alla città (meglio quelle turistiche) e ovviamente alle famiglie. Insomma, rallegrarsi sì ma con moderazione.

Ma se da una parte i commercianti possono tirare un sospiro di sollievo, sebbene gli acquisti siano effettuati sempre più spesso online carte di credito prepagate, anche gli albergatori e gli operatori del turismo, per questo Natale, potranno stare un po’ più sereni. Quelli della Toscana in particolar modo dato che, secondo le previsioni, vedranno aumentare sia il traffico nazionale che quello internazionale. Unica pecca, sono ancora troppe le strutture e i comuni che non hanno applicato la tassa di soggiorno, il che è un vantaggio certamente per i turisti, ma lo è un po’ meno per le casse dei comuni. A ogni modo, l’appuntamento con questo Natale sembra dare un po’ di tregua agli italiani, si spera sia solo il principio di una vera ripresa, per tutti.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*