Ultime

L’angolo della poesia: “Il vento” di Annamaria Romito

Pin It

 

Ritroviamo oggi con piacere la poetessa Annamaria Romito, che già abbiamo conosciuto con Il navigar.

Ci sono venti a cui sembra difficile se non impossibile opporsi, ma – sembra volerci ricordare con i suoi versi Annamaria – non c’è speranza di vittoria se neppure ci si prova:

 

Il vento

 

il vento ha tranciato i fili legati ai tuoi sogni,

credevi che qualcuno ti avesse scorto,

illudendoti che il piacere delle tue parole

avesse carpito mente e cuore,

ma tutto era invece mercato, puro mercato

e tu ancora una volta non l’avevi capito

ti ritrovi a giocherellare con le tue amarezze

ti senti svuotata per l’ennesima volta

è mai possibile che tutto è cosi?

Bramosia che volteggia nell’aria,

che disperatamente si vuole afferrare

e nel farlo a niente si bada,

si spezzano ali, si rubano sogni,

ti ritrovi con la mente svuotata,

allora ti chiedi perché ti senti ferita

e ne vale la pena soffrire cosi?

Ma un mondo vorace ti circonda

tu inerme perché diversa soccombi

giaci sofferta e annichilita

vorresti rialzarti ma tutto ti spinge

tutto ti spinge più giù, più oltre

nell’infinito mare dell’ingordigia

affoghi e più niente ti salva,

smetti di arrancare smetti di sognare,

smetti di sperare, smetti di donare,

la tua perenne dolcezza non basta,

prendi una lama rovente difendi

il tuo mondo dal male che abbonda

taglia teste e trancia lingue

abbandona la pietà e usa giustizia

basta il perdono e la pazienza,

basta trovare ragioni e giustificazioni

il male è con noi è dentro di noi

sradichiamolo con forza e vigore

un mondo nuovo aspetta la luce

quella perfetta perché venuta dal cuore.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*