Ultime

Il punto su: Palermo e la baraccopoli di via Messina Montagne

Pin It

Dal maggio 2010 su Facebook esiste una pagina: Insieme alla Petyx per le famiglie dei containers. Si tratta di una pagina dedicata ai baraccati palermitani che vivono nei containers di via Messina Montagne. Questo spazio, da quanto si legge, è stato creato per aggiornare costantemente la situazione delle famiglie che vivono in condizioni da “terzo mondo”. Purtroppo, però, su questa pagina a loro dedicata, le notizie terminano  il 14 dicembre 2010.

Ma cosa è successo?

Noi più volte abbiamo avuto un occhio di riguardo per queste persone abbandonate nel “villaggio delle baracche” e per la loro tragica situazione. Abbiamo iniziato la nostra analisi della situazione, realizzando un reportage da dove si evinceva la loro degradante situazione. Abbiamo verificato, in quell’occasione, che questa gente che, per diversi motivi, quali sfratto e perdita del lavoro, è stata cacciata dalla loro casa per poi essere catapultata in una realtà crudele e per niente dignitosa per un essere umano. Questo lo scenario quotidiano: fogne a cielo aperto, insetti velenosi, zecche e ratti che passeggiano nei vialetti dove giocano i bambini. L’acqua delle fogne stracolme, che va a finire sotto i containers e arriva dentro le case, creando umidità e muffa, causa di malattie continue per anziani e bambini. Le promesse dall’amministrazione comunale fino ad ora sono state tante: gli abitanti delle case-containers avrebbero dovuto avere il loro alloggio già da tempo. Per questo motivo, a fine febbraio abbiamo seguito i nostri “amici baraccati” durante uno sciopero da loro organizzato per chiedere il diritto della casa popolare, da tempo promessa. Gli amministratori allora avevano risposto alla loro protesta dicendo che in un paio di mesi tutto si sarebbe risolto, ma siamo già ai primi di maggio e ancora tutto tace e  le famiglie sono ancora lì in attesa di una casa.

Segnaliamo a voi lettori questa pagina di Facebook in modo da dare un contributo anche morale per sostenere gli animi di queste persone. Anche la nostra redazione è pronta ad accogliere i vostri commenti, le vostre idee o le info che vorrete darci o ricevere sull’argomento.

Speriamo di essere davvero di sostegno a questa gente che sembra ormai abbandonata dal mondo.

Articoli correlati:

Esclusiva: Palermo, il Terzo Mondo è ancora dietro l’angolo e riceve l’ennesima beffa   

Palermo: il Terzo Mondo dietro l’angolo…..

Giusy Chiello

Redattrice –giusy.chiello@ilmiogiornale.org

Foto: Elisa Martorana

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*