Il programma di “Lucca Jazz Donna 2012”

LUCCA JAZZ DONNA 2012

Entra nel vivo l’VIII edizione del Festival Lucca Jazz Donna

La mente e il cuore delle donne. In Jazz.

5 date dall’11 al 18 ottobre con protagonisti progetti originali e il concorso per band emergenti

 

La mente e il cuore delle donne a Lucca Jazz Donna 2012. Sono i progetti originali delle jazzwomen ospiti della VIII edizione del Festival, i protagonisti del Festival di jazz al femminile che si terrà in 5 date, tra l’11 e il 18 ottobre, a Lucca, organizzato dal Circolo Lucca Jazz, dal Comune di Lucca e dalla Provincia di Lucca, con il patrocinio della Regione Toscana ed il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca.

 

Il Festival, che segue i due concerti di anteprima che si sono tenuti in primavera, è stato presentato in una conferenza stampa alla Fondazione Banca del Monte di Lucca da Luigi Rosi, consigliere della Fondazione, Patrizia Favati, assessore alla cultura del Comune di Lucca, Federica Maineri, assessore alle pari opportunità della Provincia di Lucca, Patrizia Landi, direttore artistico del Festival e Vittorio Barsotti, presidente del Circolo Lucca Jazz (tutti nella foto di Laura Casotti).

 

“Il fulcro di Lucca Jazz Donna 2012 – ha spiegato Patrizia Landi – è costituito dai progetti originali; la serata del 13 ottobre vede la presenza di due percorsi musicali particolari scritti, diretti e arrangiati da musiciste. Il primo, realizzato dalla cantante Eugenia Munari, ha come filo conduttore la musica che costituisce le colonne sonore dei film ed evidenzia un legame strettissimo e inestricabile tra cinema e musica; il secondo presenta musiche originali scritte e arrangiate per ottetto dalla contrabbassista Silvia Bolognesi, che guida un gruppo di 8 musicisti uomini. Progetti particolari, dai ritmi ed energie caratteristici. La serata del 14 ottobre vede un bellissimo ritorno alla musica anni ’50 rivista in chiave moderna. A questo progetto hanno aderito due donne: la celeberrima pianista Rita Marcutulli e, dall’America, la giovane ma già preparatissima Jasmine Tommaso, ormai abituée di Lucca Jazz Donna nelle vesti di presentatrice. Un progetto che realizza un ponte ideale fra due realtà jazzistiche fondamentali e, solo geograficamente, distanti. La serata del 18 vede sul palcoscenico un’intera orchestra per fiati, circa settanta elementi, e un quintetto fra cui la violinista Anna Chulkina e la cantante Michela Lombardi. I maestri Fulci e Lazzeri dirigono i tanti artisti, rivisitano standard della tradizione americana e spingendosi oltre, con arrangiamenti di brani non appartenenti propriamente alla tradizione jazz”.

 

Mentre Luigi Rosi ha posto l’accento sul fatto che Lucca Jazz Donna, oltre ad essere un punto di riferimento musicale, è anche un’occasione di collaborazione e sostegno con le associazioni di volontariato sociale come l’Anffas, l’assessore Federica Maineri ha evidenziato le scelte artistiche di eccellenza ed il puntare sui giovani con attività come il Premio per band emergenti, giunto alla V edizione, e la mattinata per le scuole in cui si parla della musica come passione che può diventare deterrente verso comportamenti devianti. L’assessore Patrizia Favati ha ribadito la volontà del Comune di Lucca di sostenere il Festival, per rafforzare la musica come una delle caratteristiche peculiari della nostra città che la distingue fra le città d’arte, e anche nell’ottica di diventare il soggetto di un turismo tematico di eccellenza. Vittorio Barsotti ha evidenziato l’importanza della sinergia tra enti e soggetti per continuare a realizzare il Festival, e lo sforzo che anche in questa edizione è stato fatto per conciliare scelte di qualità con ristrettezze economiche, auspicando anche un ritorno della manifestazione al periodo primaverile.

 

Il programma del Festival

Giovedì 11 ottobre 2012 alle 21,15 al teatro di San Girolamo apre l’VIII edizione di Lucca Jazz Donna la prima sera del Premio Lucca Jazz Donna per jazz band emergenti guidate da una jazz woman, che ha raccolto anche in questa V edizione adesioni da tutta Italia, tra le quali sono stati selezionati i 5 gruppi che saliranno sul palco.

Il primo gruppo a salire sul palco è il “Marta Del Grandi Quartet”, dalla Lombardia, con Marta Del Grandi alla voce, Marco Giongrandi alla chitarra, Pietro Martinelli al contrabbasso e Riccardo Chiaberta alla batteria. Il secondo è il gruppo toscano “MoodLights Hammond Trio”, con Valentina Bartoli all’organo hammond, Massimo Morrone alla chitarra e Laura Klain alla batteria. Seguono i “City Flowers”, sempre dalla Lombardia, con Arianna Masini alla voce, Alessandro Borgini alla chitarra, Federico Rubert al basso e contrabbasso, Edoardo Luparello alla batteria e percussioni. Poi dalla Campania i “Crimini in blues” con Valeria Frontone compositrice, arrangiatrice e autrice dei testi, Assia Fiorillo alla voce, Luciano Bellico al sax alto e tenore, Gennaro Franco al pianoforte, Salvatore Ponte al contrabbasso, Massimo Salzano alla batteria. Chiude la serata, sempre dalla Campania, il “Fabiana&Soundflowers” con Fabiana Martone alla voce, Lorenzo Campese al pianoforte, Marco Castaldo alla batteria, Francesco Desiato al flauto, Vincenzo Lamagna al contrabbasso e basso elettrico.

Ingresso libero su prenotazione.

 

Venerdì 12 ottobre alle 21,15 al teatro di San Girolamo si affronteranno nel match finale del Premio Lucca Jazz Donna, con i due gruppi che la sera prima sono stati scelti dalla giuria del Premio, presieduta da Gabriella Biagi Ravenni e composta da esperti di musica e da giornalisti. Alla formazione vincitrice andrà in premio l’incisione del cd, in 200 copie, con il progetto originale presentato al Festival.

Ingresso libero su prenotazione.

 

Sabato 13 ottobre alle 21,15 al teatro di San Girolamo serata “Jazz women’s original projects”.

Dopo la premiazione della formazione vincitrice del Premio Lucca Jazz Donna 2012, saliranno sul palco per il primo set della serata Eugenia Munari alla voce e Cinzia Gizzi al pianoforte con i “Movie Jazz Themes”: un set interamente dedicato alla profonda passione che lega certi film a certe colonne sonore, come “Love is here to stay” tratto da “Un americano a Parigi”, “Cool” tratto da “West Side Story”, “Over the rainbow” da “Il mago di Oz”.

Nel secondo set in scena “Open Combo”, con Piero Bittolo Bon al sax alto, flauto, clarinetto, Cristiano Arcelli al sax soprano, Rossano Emili al sax baritono, clarinetto, Ian Da Preda al vibrafono, Silvia Bolognesi al contrabbasso, composizione e arrangiamento, Andrea Melani alla batteria, Tony Cattano al trombone, Simone Padovani alle percussioni.

 

Domenica 14 ottobre alle 21,15 al teatro di San Girolamo sul palco “Lucca, cari anni ’50 Generation Quartet”, con Jasmine Tommaso alla voce, Rita Marcotulli al pianoforte, Giovanni Tommaso al contrabbasso, Bruno Biriaco alla batteria.

 

Giovedì 18 ottobre il Lucca Jazz Donna 2012 chiude con “…Jazz ed oltre!”: alle 21,15 nella chiesa dei Servi si esibiscono Anna Chulkina al violino, Michela Lombardi alla voce, Ludovico Fulci al pianoforte, Nino Pellegrini al contrabbasso, Giacomo Riggi alla batteria, accompagnati dall’orchestra di fiati della Provincia di Lucca con 70 elementi, diretta da Giampaolo Lazzeri. Serata in collaborazione con Barga Jazz e Opera Barga dedicata agli ospiti del convegno Lubec 2012. Ingresso libero.

 

La presentatrice dei concerti dal 12 al 13 ottobre è Jasmine Tommaso, giovane artista, musicista, attrice che da anni vive e studia negli Stati Uniti; i concerti del 14 e del 18 saranno presentati da Michela Panigada, cui è affidata la regia di palco di tutto il Festival.

 

Giovedì 11 ottobre mattina, in sala Tobino (Palazzo Ducale), l’assessorato alle politiche giovanili della Provincia di Lucca organizza la matinée “Dont’t worry, be happy! Musica è felicità?” per le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori del territorio.

Saranno ospiti Jasmine Tommaso, i musicisti delle scuole di musica lucchesi che hanno partecipato a Lucca Jazz Donna  e interverranno alcuni rappresentanti di progetti che la provincia ha sviluppato in questi anni. Il tema dell’iniziativa è la musica come passione che da felicità. Sono le passioni e le emozioni che rendono la vita degna di essere vissuta e che motivano profondamente l’esistenza dei giovani come degli adulti. Proprio alle passioni e alla loro capacità di portare benessere e felicità è dedicata questa mattinata, che si inserisce nel progetto provinciale “Attiva_Mente”. Da alcuni anni il progetto coinvolge le scuole superiori del territorio per dimostrare come attività come lo sport, l’arte e la musica procurino piacere e benessere migliorando la qualità della vita e la salute dell’individuo.

 

Durante i concerti saranno esposte le locandine di tutte le edizioni di Lucca Jazz Donna, per raccontare il percorso fatto in questi anni. Anni in cui, tra le altre, sono state scoperte dal Festival prima di diventare acclamate star internazionali artiste come Kim Thompson, oggi batterista di Beyonce, e la pianista Chihiro Yamanaka.

 

Biglietti. I concerti dell’11 e 12 ottobre sono a ingresso libero su prenotazione al numero di telefono 333-1223526, attivo il 3, 4, 5, 8 e 9 ottobre, dalle 15 alle 20 fino all’esaurimento dei posti prenotabili (massimo 5 prenotazioni a telefonata); il concerto del 18 è a ingresso libero senza prenotazione; il costo dei biglietti per i concerti del 13 e 14 ottobre è 12 euro l’intero, 8 il ridotto. Possono usufruire della riduzione i soci del Circolo Lucca Jazz, i soci Coop, gli over 65 e gli under 25, gli studenti delle scuole di musica. Per ulteriori informazioni: www.luccajazzdonna.it


Cosa è Lucca Jazz Donna

Lucca Jazz Donna è un festival interamente ed esclusivamente dedicato alla figura femminile; la cadenza è annuale e il suo scopo è individuare, selezionare e valorizzare la donna nel jazz: nel canto, nella composizione e nell’arrangiamento, nell’uso dei vari strumenti e stili musicali. È nato nel marzo 2005, programmato perché cada nel periodo in cui ricorre la festa della donna, ed ha in questi anni portato a Lucca alcune tra le più grandi stelle del panorama jazzistico. È stata lanciata sul suo palco, quando era un astro nascente, la batterista Kim Thompson, oggi ricercatissima sulla piazza musicale newyorkese. Nel 2006 è stata ospite Ruth Young, ultima compagna di Chet Baker, per anni assente dalla scena musicale. In quella edizione ha fatto la sua comparsa anche un artista d’eccezione, il clarinettista di fama mondiale Tony Scott. Nel 2007 sono state ospiti Nicky Nicolai, la sassofonista americana Lisa Pollard, che è stata elemento stabile dell’orchestra di Duke Ellington, MaiaClaire e Joy Garrison, figlie di Jimmy Garrison. Nel 2008 è stata ospite d’onore la grandissima violinista Regina Carter, ed ha chiuso il festival Roberta Gambarini, considerata l’erede di Ella Fitzgerald, cantante italiana molto conosciuta e apprezzata soprattutto negli Stati Uniti. Nel 2009, edizione dedicata a Billie Holiday a 50 anni dalla sua scomparsa, si sono esibite artiste come Michele Hendricks, Rita Marcotulli e Tiziana Ghiglioni, mentre nel 2010 è stata la volta di Susanna Stivali & Stefania Tallini, Virginia Mayhew, Giuliana Soscia, Claudia Tellini, Carla Marciano e i “Gaia Cuatro” con, dal Giappone, la violinista Ashka Kaneko. Il 2011 ha visto ospiti nomi come la pianista statunitense Dena DeRose l’esuberante talento giapponese Chihiro Yamanaka e la coinvolgente Ana Karina Rossi in “Piazzolla al femminile”.

Appuntamento attesissimo per gli appassionati del genere, Lucca Jazz Donna ha registrato negli anni un incremento costante di pubblico e di apprezzamento da parte dei musicisti e degli addetti ai lavori. Il calendario generalmente comprende concerti in diverse location del centro storico, alcuni dei quali a ingresso libero. Il sito della manifestazione è www.luccajazzdonna.it

 

Il programma dettagliato del festival è consultabile su www.luccajazzdonna.it. Ulteriori punti informativi: Centro Pari Opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.488, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, via Santa Giustina, 32 (0583.44.57.31, mmarsili@comune.lucca.it).

 

Organizzazione

Comune di Lucca, Provincia di Lucca, Circolo Lucca Jazz, con il sostegno della Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca.

Direzione artistica e coordinamento festival: Patrizia Landi. Da un’idea di Giampiero Giusti.

Fotografo Ufficiale: Laura Casotti – Responsabile accrediti fotografici

 

Collaborazioni
Opera delle Mura, Azienda Usl 2 Lucca, Fondazione antica zecca di Lucca, Mediaus, Mostre&Mostre, Publimax, AnimaJazz, Jazzitalia, Istituto Musicale “Luigi Boccherini” di Lucca, Il Cappellaio Matto Centro Musicale di Lucca, Menicagli Centro Pianoforti di Livorno.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*