Il pianista Roberto Cacciapaglia martedì a Firenze

Il pianista Roberto Cacciapaglia martedì a Firenze

L’Alfabeto in musica di Roberto Cacciapaglia

Il pianista milanese al Teatro Verdi con il nuovo album

 ROBERTO CACCIAPAGLIA

Martedì 10 giugno 2014 – ore 20,45

Teatro Verdi – via Ghibellina, 99 – Firenze

Biglietti posti numerati: 30/24/18 euro

Riduzione di 6 euro per i possessori di Carta Super Flash della Banca CR Firenze

Prevendite Teatro Verdi www.teatroverdionline.it – Box Office www.boxofficetoscana.it

Ticket One www.ticketone.it; info tel 055.667566 – 055.212320 – www.bitconcerti.it

primo piano di Roberto Cacciapaglia con le mani giunte davanti al visoPianista di fama internazionale e autore di culto, Roberto Cacciapaglia è da tempo un punto di riferimento di quella ricerca sonora sospesa tra classicità e sperimentazione elettronica, oltre che tra i più vivaci protagonisti della scena musicale italiana.

Il mini-tour che lo porta martedì 10 giugno al Teatro Verdi di Firenze – ore 20,45; biglietti 18/24/20 euro; info tel 055.667566 – 055.212320 – segue l’uscita dell’ultimo lavoro discografico “Alphabet”, pubblicato lo scorso gennaio dalla storica etichetta di classica Decca Records.

Cacciapaglia suonerà il grand piano, utilizzando una tecnologia di trasmissione del suono sofisticata ed innovativa. Ben 12 gli altoparlanti che avvolgeranno completamente il pubblico. Il Maestro sarà accompagnato, in alcuni brani, dall’intensa e giovane voce del soprano Sonia Tedla Chebreab. A far da cornice una scenografia filmica ed un gioco di luci che sottolineeranno le note del suo pianoforte.

Il nuovo album “Alphabet è un distillato del suo percorso artistico, punto d’incontro tra il suono acustico del pianoforte e una tecnologia che permette di portare alla luce quello che c’è dentro il suono, le componenti del suono: gli armonici.

“Il Suono, come L’Alfabeto, è senza tempo, immobile – spiega il compositore e pianista milanese –  fino a quando le lettere si dilatano nello spazio, entrano nel linguaggio e nel tempo, e ci fanno scoprire in che mondo ci troviamo, attraverso le forme. Spesso immagino il suono vestito, mascherato con le forme musicali delle diverse epoche.

Sono le maschere del suono, che arriva alla nostra percezione nelle sue infinite trasformazioni e funzioni. Le lettere vanno in senso verticale, frequenze nello spazio. I numeri vanno in senso orizzontale, scandiscono lo scorrere del tempo. L’incontro fra lettere e numeri crea una dimensione spazio-temporale. Per questo lettere e numeri sono i codici della Musica. Il lavoro del musicista e del compositore è quello di trasformare il mondo dei suoni in energia”.

Il disco segna la nuova tappa di un lavoro di ricerca, dove la chiarezza della linea melodica e il discreto uso dell’elettronica proiettano l’ascoltatore in affascinanti paesaggi musicali.

Tra le dodici tracce di “Alphabet” anche “Antartica”, il brano che ha accompagnato l’European Space Agency durante la recente spedizione nella stazione antartica Concordia, dove un gruppo di ricercatori provenienti da tutto il mondo è rimasto nove mesi in isolamento, a 80 gradi sotto zero.

Roberto Cacciapaglia sarà il prossimo 3 luglio all’Auditorium della Radio Nazionale di Bratislava per il concerto inaugurale del Semestre italiano di Presidenza UE.

Roberto Cacciapaglia si è diplomato in composizione presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, dove ha studiato anche direzione d’orchestra e musica elettronica. Muove i primi passi allo studio di Fonologia della Rai e negli stessi anni collabora con il CNR di Pisa, in particolare sull’impiego del computer in campo musicale.

Inizia l’attività di musicista come session man, nel gruppo di Franco Battiato. Nel 1974 esce il primo album “Sonanze”, pubblicato da Rolf Ulrich Kaiser, editore della casa discografica tedesca OHR: un lavoro ambizioso, per quegli anni, costruito su orchestra, coro e musica elettronica, usando un linguaggio che si avvicina alla musica cosmica tedesca. Con questo disco entra in contatto con altri gruppi attivi nella sfera sperimentale mitteleuropea come Popol Vuh, Tangerine Dream, Wallestein, Dieter Darks.

Per lungo tempo si occupa di musica e danze sacre volgendo una ricerca sui poteri del suono. La musica è infatti ispirata da queste esperienze e non si basa su delle regole, ma attraversa tutti gli stati dell’emozione umana. Nelle sue opere usa spesso testi sacri tratti dal Qoelet, dalla Bibbia, dai Veda e dalle Upanishad, riuscendo a comporre un lavoro che si distacca profondamente da tutto ciò che è materiale.

Un repertorio variegato a cui ha attinto anche la pubblicità, per la colonna sonora di numerosi spot.

 

Info

tel 055.667566 – 055.212320

www.bitconcerti.itwww.teatroverdionline.it

 

Biglietti posti numerati (esclusi diritti di prevendita)

Primo settore platea € 30,00

Secondo settore platea € 24,00

Terzo settore platea € 18,00

 

Sconti

Riduzione di 6 euro per i possessori di carta SuperFlash della Banca CR Firenze

 

Prevendite

Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it (tel. 055.210804)

Ticket One www.ticketone.it (tel. 892.101)

Teatro Verdi www.teatroverdionline.it (055.212320)

 

Ufficio stampa Prg

Marco Mannucci, mannucci@dada.it

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*