Ieri mattina è morto Gino Strada, il medico che aveva fondato Emergency, un uomo che fino all’ultimo ha combattutto contro tutte le guerre. Un medico che si è sempre trovato in prima linea per curare gli ultimi, battendosi in prima persona per poter offrire a tutti, con equità, le cure di cui avevano bisogno.

Ci mancherà Gino Strada. Ci mancheranno la sua onestà intellettuale e la sua grande umanità. E la sua lotta contro la guerra. Ogni guerra. Ciao Gino, con te se ne va un pezzo dell’Italia migliore.

In questo secondo video, realizzato da youmedia.fanpage.it, la figlia di Gino Strada, Cecilia, impegnata nei salvataggi in mare, saluta e ringrazia tutti quelli che le hanno inviato messaggi di cordoglio.

1 thought on “E’ morto Gino Strada

  1. La perdita di un medico generalmente passa quasi inosservata, ma non è così per il dottor Gino Strada, chirurgo sul fronte delle guerre e delle “assurdità” umane. Imperterrito e scevro da ogni condizionamento, bisturi e grande spirito umanitario senza sosta hanno costituito un binomio vincente e che l’umanità gli sarà sempre riconoscente. Mi piacerebbe paragonarlo ad una sorta di dott. Schweitzer, soprattutto sotto il punto di vista etico, sia pur in contesti diversi: epoca e scelta. Tuttavia, l’operato del dottor Strada ha lasciato un segno tangibile: dalle molte vite salvate (spesso in condizioni estreme) alla fondazione di Emergency, una creatura umanitaria a garanzia della continuità, con “l’instancabile” auspicio di rendere i popoli più fratelli fra loro. Un impegno che la figlia Cecilia e i suoi Collaboratori sapranno portare avanti ad oltranza…!
    Ernesto Bodini (giornalista scientifico e biografo – Torino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.