I Giovedì della Poesia: “Notte di Stelle” di Bruno Guidotti

Disegno di Bruno Guidotti

                Notte di stelle

Era una notte di stelle lucenti.

Nell’erba del solitario declivio,

silenzioso danzare di lucciole.

Il profumo di lavanda e mentuccia

aleggiava d’attorno, mentre sui

monti lontani, occhieggiavano

tremule luci. Era una notte di estate,

nell’aria sommessi respiri di tiepido

vento, e confusi ed impercettibili

rumori lontani, che giungevano stanchi.

Tu mi eri vicina, e mi parlavi di sogni,

ed io ti ascoltavo rapito, mentre il mio

sguardo accarezzava il tuo viso.

6 thoughts on “I Giovedì della Poesia: “Notte di Stelle” di Bruno Guidotti

  1. Testo di magia e incanto in una descrizione di una notte intensa nel suo drappo di stelle. Tutto è quiete nel ricordo di un momento di sconfinata tenerezza con lei. Come sempre i tuoi testi coinvolgono e commuovono. Sempre il mio elogio

  2. Il poeta narra con nostalgia la dolcezza di un estate di profumi di colori e di soffusi rumori che non c’è più. Momenti di dolci sensazioni tra due innamorati. Bravo come sempre Guido

  3. Quasi un dipinto delicato sotto un cielo stellato tra profumi di lavanda e mentuccia e sospiri di vento nel ricordo di un amore intenso tra sguardi e carezze magica atmosfera versi incantati e sempre ben stilati il mio sincero elogio al valente poeta anche per il disegno che ho apprezzato

  4. Bella La Poesia , Accpagnata dall ‘ Altrettanto incantevole Raffigurazione Grafica . i Versi Scivolano Via Che è un incanto , Davvero Scritti Con Maestria , e Ci Fanno Rivivere , Con immenso Piacere una Situazione Che Ognuno di Noi Ha Vissuto . Bravo il Nostro Valente Poeta Bruno.

  5. In questa Deliziosa poesia Bruno Guidotti ci descrive un incontro tra due innamorati in una notte d’estate. Beh le narrazioni dei luoghi, dei profumi provenienti dalla terra, delle luci che si intravedono e come un respiro di un vento tiepido e anche dei rumori che si sentivano in lontananza e nel frattempo i due spasimanti specialmente lei che diceva i suoi sogni e lui la ascoltava con attenzione con uno sguardo tenero verso di lei. È una poesia molto bella, molto piena d’amore, grazie di tutto al poeta Bruno Guidotti e più di tutto grazie di esserci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.