I Giovedì della Poesia: “Naufragio” di Bruno Guidotti

Naufragio

Lungo fu l’abbraccio della madre al figlio,

che i cuori nel petto tanto si dolsero.

Il mare era quieto quel mattino freddo,

e grigio e velato quell’orizzonte amato.

Salpò quel barcone portandosi via quel figlio,

ma altri s’unirono e furono certamente tanti.

Con tristezza si allontanò quel barcone incerto,

dietro di sé lasciando d’ognuno la sua scia.

Si succedeva sofferto dei giorni il lor passare,

la fame, la sete, il freddo, erano le amiche accanto,

e dell’approdo agognato non v’era segno.

Improvvisa si oscurò del cielo la sua volta,

e non era della sera ancora

mentre l’eco di un tuono arrivò da assai lontano.

Si destarono le onde dal vento flagellate, e furiosa

ed improvvisa giunse l’assassina onda

con forza fu capovolta e poi ai marosi abbandonata.         

Delle donne e bambini s’udirono grida,

delle donne e bambini s’udirono pianti,

delle donne e bambini s’udirono silenzi.

Dei giovani ed anziani s’impossessò tosto la paura

e vana fu ogni lotta pur se dura, e col terrore

negli occhi e con strozzate grida molti perirono vinti.

Ora laggiù, ove oscuro è l’abisso, di quei tanti

e di quel figlio, il mare s’è fatto lor giaciglio.

Il mare era quieto quel freddo mattino,

e grigio e assonnato l’orizzonte amato.

Il disegno di copertina è di Bruno Guidotti

7 thoughts on “I Giovedì della Poesia: “Naufragio” di Bruno Guidotti

  1. Il mare era quieto nulla lasciava pensare a ciò che di lì a poco sarebbe accaduto tante persone giovani anziani donne pieni di speranze per una vita migliore tutto sembrava calmo sino a quando quell’onda anomala cambiò il destino di tutti rapiti dal mare senza più speranze….bella lirica che come tutte del bravo autore toccano il cuore di chi legge….il mio sincero apprezzamento per tutto poesia e disegno

  2. Il mare scenario di gioie giochi vacanze e….MORTE. Purtroppo scenari tristi dei nostri tempi. Bravo il poeta che ha saputo in poesia descrivere tutta la disperazione e il dramma di un attimo.

  3. Testo struggente e doloroso , vite spezzate nella speranza di un esodo propizio che purtroppo non si rivela tale, mostrando i tanti sepolcri di maree di sale in cristalli.
    Straziante la perdita di vita di giovani anziani bambini ancora più dolorosa l’immagine fermata in una Pause-still della madre che tenta disperatamente di salvare il proprio figlio.
    Descrizioni di grande impatto visivo del naufragio degli stati d’animo delle speranze disperatamente perdute.
    Il mio elogio sentito al tuo testo.

  4. Attualissima questa rabbrividente e intensa poesia di Bruno , che ai giorni nostri diventa quotidianità . Per colpa di tanti sciagurati sfruttatori che senza scrupolo alcuno speculano sulle vite di tanti disperati che si avventurano in questi viaggi che troppo spesso si trasformano in tragedie vere e proprie. Molto toccante la poesia , preceduta dal disegno di Bruno , rralista più ancora di una fotografia . Bravissimo . Ottimo il risultato . Complimenti .

  5. Molto attuali le poesie di Bruno Guidotti che scrive sempre su temi al centro dell’attenzione di tutto il mondo. Bella la descrizione DELL’ABBRACCIO tra la madre e il figlio in partenza in cerca di fortuna lontana dalla sua patria. Il ragazzo ha passato giorni molto duri soffrendo fame, sete, freddo e non vedendo all’orizzonte la meta agognata le speranze si affievoliscono sempre più con il morale a terra e un finale drammatico che lascia una malinconia nel cuore di tutti noi. Il mio elogio al poeta Bruno Guidotti per questa bella poesia

  6. Descritta con tutta la sua drammaticità una scena che nessuno vorrebbe vedere ma che purtroppo diventa banale nella sua quotidianità. Angoscia e paura stravolgono i visi di quei ragazzi che lottano contro le onde furiose di quel mare che poi li accoglierà pietoso nel suo grembo per custodirli nel riposo eterno.

  7. Poesia molto attuale, triste e struggente, vuole tentare di porre l’attenzione su un tema molto discusso e tormentato. Vuole dunque il testo andare a scavare nell’intimità dell’uomo per risvegliarlo dal dolce tepore del lusso e del benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *