I Giovedì della Poesia: “La Casa tra i Limoni” di Bruno Guidotti

Disegno di Bruno Guidotti

La casa fra i limoni

La solita stradina di terra e di selci,

stretta fra muri di cinta dissesti, e distese

di erbe riarse, ove i raggi infuocano

l’ombra, solitaria e dimessa, conduce

all’umile casa  dai muri di calce,

e dal verone gioioso, ove in vecchi contenitori

di latta, fan mostra di sé semplici fiori.

Dorati limoni pendono dai rami ricchi,

dono di Trinacridi dei, emanando

olezzanti profumi, e disegnando ombre

su quei muri dagli intonaci persi.

Ivi, l’uomo curvo e pensoso accudisce le reti,

ricucendo maglie strappate, e affinando ami mortali.

Sulla stradina deserta, sostano gli ultimi raggi

di sole, mentre dal mare giunge il tonfo cadenzato

dell’onde agli scogli, e del salmastro l’acre suo odore.

9 thoughts on “I Giovedì della Poesia: “La Casa tra i Limoni” di Bruno Guidotti

  1. Poesia bucolica, va a sottolineare l’importanza delle piccole cose, le quali danno – in fin dei conti – senso a tutto. Non c’è lusso, non c’è ostentazione, c’è solo io ricordo sbiadito di un passato che non tornerà più. Apprezziamo ciò che ne rimane, onoriamolo con dolci versi e lasciamoci trasportare dai nostri pensieri!

  2. Modesta e semplice una casa sulla quale risplende il sole abbellita da un albero di profumati limoni che regala un colore dorato che si confonde con l’ambiente intorno
    Una bella descrizione che il valente poeta ci regala il tutto accompagnato da un bellissimo disegno il mio sincero apprezzamento per questa bella opera

  3. È sempre bello leggere ed immergersi nei paesaggi raccontati dal mio narratore preferito. Riesco ad essere lì ed assaporare odori e sensazioni. Grazie Bruno per questo splendido viaggio.

  4. Complimenti Bruno per le tue poesie con le tue parole ci fai viaggiare nei luoghi che descrivi Un saluto e buon proseguimento di giornata

  5. Cosa dire Bruno del tuo testo se non che è molto bello, brevi scorci di Sicilia in quel tuo narrare che incanta e commuove.
    La memoria antica e viva rinasce dalla tua penna d’artista elegante, nelle descrizioni di luoghi che restano dentro per sempre.
    Vivide le stradine e il giardino dei limoni con il loro profumo che inebria.
    I miei elogi

  6. Un testo di retaggio antico di fragranze in un sentire profondo che il testo riesce a trasmettere. Intenso ed apprezzato

  7. Bella , Semplice Ma , allo Stesso Tempo Avvolgente , Coinvolgente . Ci Si Sente.in Posti a Noi Familiari , Tale è La Dettagliata Narrazione Degli Eventi Che Si Svolgono Con una Cadenza Regolare , Mai Frettolosa. Bella , e Poi La Si Legge Tutta d ‘un Fiato . Bravo il Poeta Bruno . C i a o .

  8. Una cosa è certa come descrive i luoghi, le vedute ed altri particolari nelle sue poesie il guidotti è un maestro, in più i nomi sulla poesia si parte da una trama, in questo caso il profumo dei limoni per andare a finire al pescatore che aggiustando le sue reti ci inserisce ami fatali. Tutto questo con un rumore del mare che si ubfrange sugli scogli facendo sentire l’odore acre caratteristico dell’acqua marina, esprimo per il poeta Bruno guidotti tutti la mia ammirazione perché è un artista valido, preparato e versatile.

  9. Sembra di stare sul posto e vedere e sentire i profumi, le fragranze dei limoni,l’odore del mare che con le sue onde si infrange sugli scogli, mentre prosegue lento, ma deciso il lavoro del vecchio pescatore alle sue reti e tutto intorno un trascorrere lento del tempo che ci riporta indietro a ricordi e momenti mai dimenticati. Grazie Bruno per avermi fatto ripensare a luoghi che non visito più da tempo, molto bravo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *