I Giovedì della Poesia: “Etna” di Bruno Guidotti

Etna disegno di Bruno Guidotti

                         Etna

Nella notte, improvviso un boato,

e dalla figlia di Urano, un dardo

di fuoco trancia del cielo le oscure

sue vie, per poi sprofondare veloce,

nelle agitate acque del mare.

Tutto fu luce, tutto si accese di

accecanti bagliori, forti tremori

destarono la quiete del suolo.

Quindi un profondo ed inquietante

silenzio, scese pesante, ma solo per poco.

Dalla infuocata bocca di Etna, uscirono

tuoni, stridori, clamori, pesanti macigni,

infuocati lapilli, e colate infernali,

le quali come serpenti adirati, corsero

a valle con cieca violenza, tutto bruciando.

Verso il cielo si alzarono volate di fumi:

densi, neri, asfissianti, i quali come tetri mantelli

agitati dal vento, avvolsero la luna e le stelle.

8 thoughts on “I Giovedì della Poesia: “Etna” di Bruno Guidotti

  1. Molto vera, e visiva. Bella la descrizione. Chi conosce l’Etna la può rivivere attraverso questa colorata poesia e attraverso i suoni che ci fa vivere.

  2. Tra mitologia e natura una descrizione ricca di particolari dell’Etna che come dice la bella poesia lascia uscire dalla propria bocca fuoco lapilli fiamme che di perdono nel mare
    Grazie alla bravura del poeta sembra di essere presenti a tale esplosione
    I miei complimenti anche per il significativo e bel disegno

  3. Anche se l’Etna non costituisce un vero pericolo per l’incolumità delle persone, il poeta rappresenta, con eccezionale realismo, questo vulcano come un gigante inquieto che incute paura con la sua spaventosa e spettacolare eruzione, caratterizzata da forti tremori, altissime esplosioni e lunghissime colate di lava. Vivissimi complimenti al bravo poeta!

  4. Poesia molto bella e realistica sembra di essere sul posto Complimenti Bruno che con le tue poesie ci fai viaggiare

  5. Un raccontare che coinvolge in un testo di grande impatto visivo attraverso il riandare a miti greci, il grande vulcano della mia terra che distrugge sconvolge ricrea la vita.
    Descrizione minuziosa di un evento che trae origini da ancestrali metamorfosi.
    Bravo Bruno

  6. Bella , Davvero Molto Bella Questa Poesia del Bravo Bruno . Realistica ed Attualissima, in Quanto il Vulcano è in Piena Attività. Mi Piace Molto Anche il Bel Disegno , Che Gli Assegna Sembianze Umane . Bravo .

  7. Grazie carissimo Bruno, per questo omaggio alla mia terra. “Mamma Etna” ne sarà fiera e continuerà a far vibrare i cuori di tutti noi, con la sua infuocata e tumultuosa danza, accompagnata dalle
    rime di suggestive poesie di appassionati come Lei!
    Complimenti davvero.
    Andreana (nuora di Adriano Gori).

  8. Bella questa descrizione di Bruno Guidotti che descrive un’eruzione del vulcano Etna. Bisogna ammettere che le poesie del poeta in questione sono sempre moderne e di attualità. Non c’è che dire non la scopriamo adesso la competenza e la preparazione del Guidotti nello scrivere le poesie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.