Ultime

“I Cantieri del Design”: domani a Palermo l’inaugurazione

Pin It

I-Design, martedì 14 ottobre l’inaugurazione de “I Cantieri del Design”

Da domani quattro mostre ai Cantieri culturali alla Zisa

 

logo della manifestazione I-DesignPer I-Design, la rassegna curata da Daniela Brignone, domani, martedì 14 ottobre, alle 18, al Padiglione 15 dei Cantieri Culturali alla Zisa è in programma l’inaugurazione de “I cantieri del design”, quattro mostre curate da Viviana Trapani sulla sperimentazione dei giovani designer siciliani presso la Scuola di Disegno Industriale di Palermo.

Frutto di attività didattiche e ricerche condotte dalla scuola di Disegno industriale di Palermo, le esposizioni offriranno l’occasione per incontrare e riflettere sulla progettualità del design, che esprime forme di creatività e d’innovazione atte a promuovere concreti processi di sviluppo, interpretando contemporaneamente le qualità e le identità territoriali. Le quatto mostre saranno ospitate presso le “botteghe” dei Cantieri, proponendo diversi temi e approcci progettuali. Ad esempio l’indagine circa gli aspetti sensoriali del design, legati all’udito e alla percezione sonora, in stretto rapporto con la percezione tattile e formale degli oggetti.

Le mostre sono “Design e suono”, a cura di Domenico Argento; “Ri.pack design”, a cura di Anna Catania, sul packaging sostenibile; “Lettere, alfabeti e libri”, a cura di Cinzia Ferrara e “New domestic place”, a cura di Benedetto Inzerillo, sul riuso di oggetti quotidiani.

La mostra Design e suono, curata da Domenico Argento e divisa in due sezioni, oggetti sonori e il suono degli oggetti, propone un nuovo punto di vista sul design attraverso l’interazione con una materia “immateriale” come il suono.

L’imballaggio responsabile per il comparto agro-alimentare siciliano è protagonista della mostra Ri.Pack design, a cura di Anna Catania. Sviluppati in collaborazione con Tecnobox, Scia Imballaggi, Consorzio Libera Terra Mediterraneo e Comieco, i progetti si sono posti l’obiettivo di ideare  packaging sostenibili e riutilizzabili in materiali cellulosici, da utilizzare nel comparto agroalimentare, soprattutto per il trasporto di prodotti in occasione di eventi  fieristici, come ’Expo 2015.

Un’altra sezione è rappresentata dalla mostra Lettere, Alfabeti, Libri, a cura di Cinzia Ferrara, che ricostruisce attraverso l’esposizione di vari artefatti grafici (foto, caratteri, alfabeti, libri) un viaggio nel mondo delle lettere, osservate da nuove angolazioni e analizzate come forme, contenuti di significati, elementi modulari. Lettere che da elementi bidimensionali diventano anche oggetti tridimensionali, compongono alfabeti, costruiscono libri. Le esperienze progettuali nascono dall’uso di strumenti analogici e digitali e descrivono un processo che procede dal significato alla forma, dal modulo al sistema, dall’elemento al contesto di riferimento, dal concept al progetto del libro.

New domestic place, mostra a cura di Benedetto Inzerillo, raccoglie prototipi di oggetti attraverso i quali gli studenti provano a costruire uno spazio informale e accogliente, giocoso e pensoso contemporaneamente, sperimentando nuove possibili declinazioni della casa contemporanea; una consapevolezza ambientale ormai radicata orienta la scelta verso materiali e processi costruttivi che rendono gli oggetti leggeri, economici, facilmente disassemblabili, senza tuttavia rinunciare a riproporne quel carattere amichevole e poetico che è la cifra del migliore design italiano. Il riuso delle materie e dei componenti è occasione di intelligenza costruttiva e di espressività materica.

Le esposizioni saranno visitabili fino al 20 ottobre, dalle h. 10.00 alle 20.00. Ingresso libero.

Alle 18,30, sempre per I-Design, all’associazione Flavio Beninati (via Quintino Sella 35), performance “Presagio sonoro 3d” di e con Camillo Amalfi.

 

 

Ufficio Stampa I-Design

Alberto Samonà

albertosamona@libero.it

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*