Firenze: Gianna Nannini acclamata al Mandela Forum

Firenze: Gianna Nannini acclamata al Mandela Forum

  Gianna Nannini da Siena, in quel di Fontebranda, sale puntuale sul palco di un gremitissimo Mandela Forum. Ha voglia di esibirsi e si vede. Sul palco con lei una band ottima ed in alcuni elementi oserei dire pazzesca, specie se l’aggettivo viene usato, parlando del batterista americano Milyous Johnson, considerato l’icona delle percussioni e nel suo curiculum, ci sono collaborazioni di spicco, ad esempio come quella con Madonna. Gli altri componenti sono: Davide Tagliapietra alla chitarra, il tedesco Alex Killer al basso, Davide Ferrario chitarre e tastiere, Milton Mc Donald chitarra, anche quest’ultimo,
 può vantare nel suo curriculum, collaborazioni di spessore, ad esempio: con Mick Jagger e Bryan Adams. Lo show è molto bello, il palco formato da quattro archi è quasi semplice, ma i giochi di luci e soprattutto le tonalità lo mettono in risalto: Gianna sale sul palco alle 21 e 15, sarà una scaletta che farà piacere ai fans della cantante senese, un bel mix di novità e di vecchi successi. Il tour a supporto del nuovo album “INNO” sta attraversando l’Italia, riempiendo palasport ovunque, la simpatia e soprattutto la genuinità di Gianna, fanno di lei l’icona rock al femminile, per il panorama musicale italiano. Attivista impegnata in prima persona, con Green Peace ed Amnesty International e la nascita della figlia alla “avanzata” età, ( ma solo per la gravidanza), fanno di lei un’attrazione sia come cantante che nel privato. Ottima performer dal vivo, non si risparmia nelle esibizioni e questo tour vede anche alcune sorprese. Svariati cambi d’abito, ma soprattutto nel finale anche un cambio di palco, dove si esibirà su un palchetto dalla parte opposta del Mandela, con una bellissima pioggia di carta di petali rossi, che sono stati merchandising, per molte fans presenti al concerto. Le canzoni dello spettacolo: naturalmente ha pescato a piene mani dal suo disco di recente uscita, che devo dire dal vivo, ha un impatto decisamente migliore. Tra i classici del suo repertorio: “Hey bionda, Bello e impossibile, I maschi, Un giorno disumano, Latin lover, Fotoromanza”, una splendida versione di “Profumo” suonata solo voce e batteria, una cover di Carole King ” You ‘ve got a friend “. Un pubblico prevalentemente femminile, canta a squarciagola le canzoni dell’artista senese. Vari i cambi di vestiti ed in una delle sparizioni dal palco, la vediamo con una telecamera al seguito che regala al pubblico, momenti del dietro le quinte, continuando a cambiarsi d’abito e di pettinatura. Al momento di “America”, il palasport esplode e Gianna a cavallo di un Harley, dà sfogo alla sua verve artistica, nella versione più rocker. Due curiosità: la canzone che apre il concerto è ” Baciami qui,” un inedito che a chi acquistava il biglietto, veniva dato un codice per il download legale. L’altra curiosità è che gli abiti di scena di Gianna e dei componenti della sua band, sono  rigorosamente Made in Italy, in quanto firmati da Giorgio Armani.   
    
Roberto Bruno

Foto di Annamaria Dulcinea Pecoraro

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*