Gelo sull’Italia, disagi. Prevista neve a Roma

Gelo sull’Italia, disagi. Prevista neve a Roma

Si fa sempre più difficile la situazione dei trasporti in gran parte del Paese, dove la neve, tra intensificazioni e schiarite, non accenna comunque a smettere. Cancellati alcuni collegamenti aerei da e per Linate, nuovi disagi sono stati segnalati sui treni in transito per l’Emilia-Romagna, in particolare alla stazione di Rimini. Scuole chiuse in 50 Comuni del Molise, e non solo, mentre dal Lazio alla Liguria e alla Calabria le prime ore del mattino sono state segnate dall’emergenza ghiaccio. Un anziano è stato colto da malore, probabilmente per una crisi cardio-respiratoria, nella propria abitazione in una zona isolata dell’ Appennino modenese, ma è stato soccorso, prima dai carabinieri e poi dai sanitari del 118. Lo hanno trovato steso sul pavimento, ed è stato condotto all’ospedale di Pavullo nel Frignano. In Toscana, l’isola di Gorgona, in provincia di Livorno, sede di un penitenziario, a causa del forte vento che vi ha imperversato per tutta la notte, è rimasta letteralmente isolata dal resto del continente. Alcuni alberi si sono abbattuti sui cavi della linea elettrica isolando così gli immobili e tutte le strutture detentive, e mettendo al buio il personale e gli stessi reclusi. A Trieste, il distacco di alcune lamiere per la bora dalla cupola di un edificio storico ha causato il blocco al transito sia pedonale che automobilistico lungo le Rive nel centro della città. Lieve miglioramento delle condizioni meteo nella Marche e in Umbria, mentre ha cominciato a nevicare anche a Nuoro e dintorni.

ILMETEO.IT, CONFERMATA NEVE A ROMA DOMANI E SABATO – E’ confermato l’arrivo della neve domani e sabato nella capitale. Si comincerà domani mattina, con neve mista, mentre veri e propri rovesci ci saranno dalle 20 fino alle 13 di sabato, con apice tra le 22 e le 4 a cavallo tra i due giorni. Le previsioni sono del meteorologo Antonio Sanò del sito ilmeteo.it, che parla di vere e proprie bufere di neve a Roma. “In totale – precisa – cadranno 10 centimetri e la temperatura scenderà a -1”. A causare la neve sulla capitale, aggiunge Sanò, “sarà un vortice ciclonico con contemporaneo ingresso di aria siberiana. Non si verificava dal gennaio 1985”. Confermate le previsioni anche per quanto riguarda il resto dell’Italia. Tra oggi e venerdì arriverà una forte perturbazione fredda da ovest dalla Sardegna verso il centrosud ed Emilia Romagna. Forte maltempo in arrivo su Lazio, Abruzzo, Molise, mentre di verificheranno temporali nel sud e Sicilia. Da sabato a martedì, conclude Sanò, una circolazione depressionaria attraverserà l’Italia con venti gelidi siberiani, è inoltre prevista ancora neve sulle regioni Adriatiche dalla Romagna alla Puglia Garganica. Neve anche al centrosud, sulle Isole ed Emilia Romagna e anche sulle Venezie. Martedì, infine, al nord le temperature scenderanno fino ai -12°C a Torino.

REGIONE LIGURIA DENUNCIA FERROVIE PER DISAGI  – La Regione Liguria ha denunciato Rfi e Trenitalia alla Procura della Repubblica di Genova per i disservizi del trasporto ferroviario e i disagi che gli utenti hanno subito ieri in Liguria. Secondo l’assessore ai Trasporti, Enrico Vesco, non sono state in grado di gestire la “preannunciata” emergenza maltempo

A FIUMICINO CANCELLATI 10 VOLI DA E PER LINATE – Come conseguenza dell’ondata di maltempo che ha colpito il Nord Italia, all’aeroporto di Fiumicino, per ora, risultano cancellati dieci voli (5 in partenza e altrettanti in arrivo) per Milano Linate. In particolare risultano soppressi i collegamenti per il capoluogo lombardo nella fascia oraria compresa tra le 7 e le 9. Alcuni ritardi nelle partenze e arrivi si registrano anche sui voli da e per l’aeroporto di Bologna. Alitalia, che per i prossimi giorni, insieme con la Sea, ha predisposto alcune misure preventive per ridurre al minimo i disagi, ha già contattato i passeggeri coinvolti e li sta riproteggendo su voli alternativi in orari concomitanti o comunque in giornata con l’obiettivo di limitare possibili disagi per le congestioni, che avvengono in questi casi, dovute alle procedure di sghiacciamento degli aerei. “Tutte le informazioni sui voli Alitalia – fa sapere inoltre la compagnia – aggiornate in tempo reale, si possono ottenere chiamando il numero verde 800.65.00.55, attraverso la funzione ‘Stato del Volo’ del sito Internet www.alitalia.it e attraverso le App Alitalia per IPhone, IPad, Blackberry e Windows Phone”.

BLACK OUT SU ISOLA GORGONA, PENITENZIARIO AL BUIO – Intorno alle 4 l’isola di Gorgona (Livorno), sede di un penitenziario, a causa del forte vento che vi ha imperversato per tutta la notte, è rimasta letteralmente isolata dal resto del continente. Lo rende noto il sindacato di polizia penitenziaria Sappe. Alcuni alberi, riferisce il Sappe, si sono abbattuti sui cavi della linea elettrica isolando così gli immobili e tutte le strutture detentive, e mettendo al buio il personale e gli stessi reclusi. “Le gravi condizioni restano ancora immutate – dice Francesco Falchi il vicesegretario regionale del Sappe (Sindacato autonomo della polizia penitenziaria) della Toscana – e si ravvisa ancora una volta e con maggior impellenza la necessità di convocare un tavolo dove l’amministrazione chiarisca una volta per tutte le reali intenzioni in ordine al futuro dell’isola”. Secondo il Sappe “la mancanza d’energia elettrica ha lasciato tutti senza illuminazione e senza riscaldamento. Ci auguriamo che l’oscurità della sera, favorita dal black out, non abbia favorito alcun evento increscioso. Nonostante le difficoltà i baschi azzurri si sono prodigati per il mantenimento della sicurezza su tutto il territorio isolano, affinché le condizioni essenziali di vivibilità, venissero comunque garantite”.

TIR SBANDA, A/1 CHIUSA TRA AREZZO E VALDARNO – E’ ancora chiuso il tratto dell’A1 tra Arezzo e Valdarno, in direzione di Firenze, per un incidente al km 355 avvenuto alle 6.30 quando un mezzo pesante ha urtato la barriera spartitraffico e, intraversandosi, ha bloccato il traffico diretto a nord. Sul luogo sono intervenute le pattuglie della polizia stradale, i vigili del fuoco, i soccorsi sanitari e meccanici, oltre al personale della Direzione 4/o Tronco di Firenze. per la chiusura della carreggiata vero nord, si registrano criticità e code nel tratto da Monte San Savino ad Arezzo. Autostrade per l’Italia consiglia agli utenti percorsi alternativi.

FS: APERTE TUTTE LE LINEE, RISPETTATO PIANO NEVE  – “Tutte le linee ferroviarie sono aperte e la rete ferroviaria non mostra particolari criticità fatta eccezione per il Piemonte, la Romagna e il nodo di Bologna ancora interessati da temperature molto rigide e nevicate a tratti anche abbondanti”. Lo sottolineano le Fs in una nota, precisando che “i treni circolano secondo quanto previsto dal Piano neve”. Questo – si ricorda – prevede una limitazione delle corse da e per Bologna, tuttora in vigore, “secondo quanto previsto dal Piano di emergenza comunicato ieri e consultabile su Trenitalia.com e FSNews.it”. Nessuna criticità, invece, viene segnalata per la linea ad Alta Velocità Torino-Milano-Roma-Napoli.

ANAS, DISAGI PER NEVE E MANCATO RISPETTO DIVIETI – La neve continua a creare disagi sulle strade italiane da nord a sud, aggravati, in alcuni casi, dal mancato rispetto dei divieti di transito imposti ai mezzi oltre le 7,5 tonnellate e alla mancanza di catene e gomme antineve. Nonostante gli sforzi dell’Anas per mantenere attiva la circolazione, con 3000 uomini e oltre 2500 mezzi operativi al lavoro, è difficile transitare sulle Statali di competenza in Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto e sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di Lagonegro Maratea (km 123) e Frascineto (km 194). Al momento, tra l’Emilia Romagna e la Toscana rimane provvisoriamente chiusa la E45 (SS3bis), in entrambe le direzioni, dal km 133,7 al km 222, dove da ieri pomeriggio alcuni mezzi pesanti intraversati, che non hanno rispettato il divieto di transito disposto con ordinanze Prefettizie su tutta la regione, hanno causato un blocco della circolazione e reso difficile l’intervento dei mezzi speciali dell’Anas. Inoltre, dalla tarda notte è provvisoriamente chiusa la strada statale 309 “Romea”, dal km 12,5 al km 17 a causa di alcuni mezzi pesanti che occupano la rotatoria al km 12,500 e che non hanno rispettato il divieto di transito. Nel territorio interessato dai disagi continuano a lavorare alacremente 38 mezzi tra lame e spargisale e 40 uomini dell’Anas.

ANSA

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*