Focaccia di patate

Focaccia di patate

Quella che vi proponiamo oggi è una ricetta particolarmente adatta all’inverno, abbastanza semplice ed economica ma sfiziosa, che ha l’ulteriore vantaggio di prestarsi ad innumerevoli varianti, tra le quali una – peraltro la più semplice – perfetta come aperitivo o stuzzichino per i cenoni o i festini di fine anno … Provare per credere!!!


Ingredienti:

400 g di patate

400 g di farina

1 cubetto di lievito di birra ( o 1 bustina di quello liofilizzato)

2 cucchiaini rasi di zucchero

8 cucchiai di acqua

3 cucchiaini colmi di sale

1 cucchiaio d’olio

porchetta

provola dolce a fette

rosmarino

Preparazione:

Lessate le patate in acqua salata, fino a quando diventeranno molto tenere.

Nel frattempo, amalgamate il lievito con lo zucchero e l’acqua e lasciate riposare per 10 minuti.

Quando le patate sono pronte, pelatele e schiacciatele prima che si sfreddino. Unite poi la farina, il lievito, il sale e l’olio e impastate: la pasta è pronta non appena risulta omogenea; se la si lavora troppo a lungo tende a diventare appiccicosa.

Lasciate lievitare l’impasto coperto e in un luogo caldo per almeno un’ora.

Trascorso il tempo della lievitazione, dividete la pasta in due e formate altrettanti dischi: disponete il primo sul fondo di uno stampo a cerniera foderato di carta da forno; adagiatevi sopra la porchetta e la provola (nella quantità che vi suggeriscono l’occhio, la pancia o l’istinto!), lasciando liberi i bordi; infine richiudete con il secondo disco, sigillando i bordi.

A piacere, potete cospargere la superficie con una miscela ottenuta mescolando un cucchiaio d’olio e uno d’acqua, 1 cucchiaino di sale medio e aghi di rosmarino.

Cuocete in forno caldo a circa 200°, fino a quando sarà ben colorata.

Tagliate la focaccia a spicchi e servitela calda: l’esterno dorato dovrebbe racchiudere una pasta soffice ed un ripieno filante e saporito.

Inutile dire che salumi e formaggi si possono variare secondo i propri gusti … cosa ne dite di speck e scamorza o fontina?

In alternativa – e questa è “l’idea-buffet” – potete stendere l’intero impasto in una grande teglia rettangolare (possibilmente foderata di carta da forno leggermente unta d’olio), praticarvi delle fossette con i polpastrelli e cospargerla con la miscela di acqua, olio e sale (magari raddoppiando le dosi), per poi ultimare a piacere con rosmarino, origano, timo, olive verdi … o qualunque altra cosa la fantasia vi suggerisca! Lasciate lievitare ancora per ½ ora e poi infornate. Tagliate la focaccia a quadrotti e serviteli anche freddi.

A cura di Silvia Onnis – collaboratrice

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*