Ultime

Flussi migratori e spopolamento in Sardegna: se ne parla a Cortoghiana (CI)

Pin It

Conferenza per la presentazione della ricerca:

“Analisi dei flussi migratori e dello spopolamento in Sardegna e nel Sulcis”

 

logo delle AcliAl fine di confrontarsi e dibattere sulla tematica dell’emigrazione, dell’immigrazione e dello spopolamento nel territorio della Sardegna, le Acli provinciali di Cagliari in collaborazione con CREI, IARES, Circolo Acli di Cortoghiana e la Parrocchia Sacro cuore di Cortoghiana, organizzano una Conferenza di presentazione della ricerca:  “Analisi dei flussi migratori e dello spopolamento”. In particolare, sarà approfondita la situazione del Sulcis Iglesiente.

La Conferenza si svolgerà lunedì 18 maggio a Cortoghiana alle ore 17, presso il salone parrocchiale in Piazza Venezia.

La presentazione della ricerca, condotta dal Dott. Mauro Carta, inizierà da un’attenta analisi del cambiamento che interessa i flussi dei migranti di oggi rispetto ai fenomeni migratori del passato, dove gli spostamenti dal sud al nord consentivano a milioni di persone di ambire a crescenti opportunità lavorative con il passaggio dalla condizione di bracciante agricolo a quella di operaio nelle industrie specializzate.

Ad oggi cambiano i numeri, le mete e i protagonisti delle transizioni demografiche; sono i giovani quelli che possiedono elevati titoli di studio per costruirsi percorsi professionali e personali fuori dalle dinamiche del territorio sardo. L’allontanamento progressivo dei nostri giovani decreta, di fatto, un fenomeno che diventa stabile e preoccupante in termini di deprivazione del loro capitale umano prima che produttivo.

Insieme all’invecchiamento della popolazione, conseguenza anche del basso tasso di natalità, la Sardegna è oramai parte di un processo di declino demografico del territorio che porterà con sé una situazione di importante malessere sociale.

Date le premesse, è importante che il fenomeno dell’emigrazione incontri il fenomeno immigratorio e lo accolga come fattore normale e strutturale oltre che, come afferma l’Organizzazione mondiale per le migrazioni come fattore di miglioramento dello sviluppo umano, capace di colmare forze e menti che il territorio della Sardegna sta perdendo.

La Conferenza sarà, inoltre, occasione di riflessione sulle difficoltà che la popolazione della Sardegna incontra nell’ingresso nel mercato del lavoro, sulle motivazioni che ruotano attorno alla decisione di una quota crescente di giovani di emigrare, in Italia, in Europa e nel mondo in comparazione con le statistiche di coloro che invece scelgono la nostra terra come paese d’arrivo.

La serata si concluderà con un dibattito, in cui i partecipanti potranno confrontarsi sulle tematiche legate al fenomeno migratorio e immigratorio, sul cambiamento e sulle opportunità ad esso legate.

La partecipazione all’evento è gratuita.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*