Elezioni in Sicilia: vince l’astensionismo seguito dai grillini

Elezioni in Sicilia: vince l’astensionismo seguito dai grillini

di Giusy Chiello

Un popolo stanco di false promesse, di votare per gente che poi non è quello che si aspettava. Da qui l’astensionismo degli elettori siciliani alle elezioni regionali di ieri, domenica 28 ottobre. I votanti (dato aggiornato alle 22.00 di ieri) sono solo il 47,44 %, quasi il 20% in meno delle regionali del 2008.

Su 4.647.159 elettori solo 2.204.715 votanti. Un dato davvero sconfortante, perché evidenzia il malcontento della gente, ma soprattutto la rassegnazione.

Secondo i primi exit poll, nella città di Palermo sarebbe in vantaggio il grillino Giancarlo Cancelleri, con il 27,46% seguito da Nello Musumeci (Pdl, La Destra, Cantieri popolari) con il 23,35.

A detta del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, questi dati, ancora non definitivi, hanno confermato la morte dei partiti, sia in Sicilia, sia in Italia. L’astensionismo e la scelta di un movimento che ha poco a che vedere con i classici partiti che fino ad ora hanno governato l’Italia la dice lunga.

Nelle prossime ore i dati definitivi che proclameranno la nuova gestione siciliana.

Foto: Movimento 5 stelle Bagheria

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*