Poesia, musica e impegno sociale: “Donna” di Enzo Gragnaniello e Mia Martini

Da 15 anni il 14 febbraio si celebra, oltre alla festa degli innamorati,  anche il V-Day, la giornata contro la violenza sulle donne ideata da Eve Ensler. In occasione del 15° anniversario, la scrittrice ha promosso una campagna mondiale che si è conclusa giovedì scorso con un flash mob planetario.

Ci sembrava bello, dunque, dedicare a tale lotta l’appuntamento settimanale con questa rubrica. E poiché le canzoni (quelle belle!) sono poesia in musica, abbiamo scelto di proporvi il brano Donna, scritto da Enzo Gragnaniello e interpretato dall’indimenticabile Mia Martini:

 

Donna (Martini Mia, 1989)

Donne piccole come stelle
c’è qualcuno le vuole belle
donna solo per qualche giorno
poi ti trattano come un porno.
Donne piccole e violentate
molte quelle delle borgate
ma quegli uomini sono duri
quelli godono come muli.
Donna come l’acqua di mare
chi si bagna vuole anche il sole
chi la vuole per una notte
c’è chi invece la prende a botte.
Donna come un mazzo di fiori
quando è sola ti fanno fuori
donna cosa succederà
quando a casa non tornerà.
Donna fatti saltare addosso
in quella strada nessuno passa
donna fatti legare al palo
e le tue mani ti fanno male.
Donna che non sente dolore
quando il freddo gli arriva al cuore
quello ormai non ha più tempo
e se n’è andato soffiando il vento.
Donna come l’acqua di mare
chi si bagna vuole anche il sole
chi la vuole per una notte
c’è chi invece la prende a botte.
Donna come un mazzo di fiori
quando è sola ti fanno fuori
donna cosa succederà
quando a casa non tornerà

 
Guarda il video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.