Ultime

Parte domani da Firenze il nuovo tour italiano del duo 2Cellos

Pin It

International Music

P.R.G.

 

Parte da Firenze il nuovo tour italiano di 2Cellos
il
duo più “classico” del pop internazionale

 

2Cellos

Venerdì 8 marzo 2013 – ore 21

Obihall – via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro – Firenze

 

Posti numerati: primo settore 20 euro; secondo settore 14 euro; riduzione di 6 euro per i titolari carta SuperFlash della banca CR Firenze;

 

Prevendite Ticket One www.ticketone.it – Obihall www.obihall.it

Info tel 055.667566 – 055.6504112 – www.bitconcerti.itwww.obihall.it

 

 

 “L’ultima volta che ho visto qualche cosa di così musicalmente straordinario dal vivo erano gli anni ’60 ed era Jimi Hendrix”

Elton John

 

Hanno stregato Sir Elton John, conquistato le platee di tutto globo, scalato le classifiche e collezionato milioni di click su youtube. A poche settimane dall’uscita del nuovo album “In2ition”, per i 2Cellos è tempo di tornare sulle scene: venerdì 8 marzo il duo più “classico” del pop internazionale sarà in concerto all’Obihall di Firenze (inizio ore 21 – biglietti posti numerati 14 e 20 euro – prevendite www.ticketone.it e www.obihall.it), primo appuntamento del tour italiano che li porterà anche al Circolo degli Artisti di Roma (sab 9) e al Blue Note di Milano (dom 10). Al loro fianco, sul palco, il percussionista Dusan Kranjc.

2Cellos sono Luka Sulic e Stjepan Hauser, due 24enni violoncellisti croati che, freschi di Conservatorio e con una carriera classica già segnata da eccellenti debutti in teatri come la Royal Albert Hall, un giorno arrangiano “Smooth Criminal” di Michael Jackson, postano il video su YouTube e nel giro di una settimana raggiungono 5.6 milioni di visite, tra cui Elton John.

E Elton John li chiama. Diventano parte integrante del suo tour mondiale 2011-2012, con un mini live incastonato strategicamente al centro del grande show di Elton. E dalla favola “Cenerentola Web” i 2Cellos vengono catapultati nei teatri, nei palazzetti e nelle arene estive più importanti del mondo. Con la professionalità di chi ha alle spalle anni e anni di studi. E la freschezza, l’energia, dei 20 anni: un mix esplosivo che li porta a grandi successi personali senza incrinare l’ottimo rapporto con il generoso Elton.

In Usa ospiti di Jay Leno, Glee, Dancing with the Stars, due mesi di tournée in Giappone dove hanno venduto oltre 100.000 copie del loro album di debutto e dove sono ormai divi assoluti, tanto da essere stati gli artisti simbolo della raccolta fondi per i terremotati, ovviamente con un tocco ‘slavo naif’, dato che si sono esibiti a sorpresa nelle strade e piazze di Tokyo con tanto di cassetta per le offerte.

A gennaio è uscito il secondo album “In2ition”, che conferma la cifra stilistica di 2Cellos: brillanti arrangiamenti in chiave classica, ma aggressiva e muscolare, di grandi standard del rock più duro e puro, uniti a brani più tradizionali, rivitalizzati dalla straordinaria energia e dall’intelligenza musicale di questo coltissimo duo.

Da “Oh Well” di Fleetwood Mac, suggerita e interpretata da Elton John, a “Voodoo People” di The Prodigy, da “Clocks” dei Coldplay con l’inarrivabile Lang Lang al piano, a “Highway To Hell” di AC/DC con il mitico Steve Vai alla chitarra; quindi  una versione ‘trash’ di “Supermassive Black Hole” dei Muse con la diva di Glee Naya Rivera, e ancora Zucchero in “Il Libro dell’Amore”, di cui Fornaciari è anche autore del testo italiano. Poi “Bang Bang”, grande classico di Cher e Nancy Sinatra con Sky Ferreira e tanti altri.

Prodotto dall’icona rock Bob Ezrin, “In2ition” è la conferma che l’intelligenza culturale del musicista classico può essere un plus assoluto nell’affrontare con gusto, ironia, energia e passione la grande musica popolare, senza farle perdere, nel delicato passaggio, mordente ed efficacia.

 

BIOGRAFIA:  2CELLOS sono Luka Sulic e Stjepan Hauser, due studenti 24enni di violoncello, strumento al quale si sono dedicati sin dall’infanzia. Entrambi provenienti da una piccola città di provincia della Croazia, hanno perfezionato i loro studi alla Royal Academy of Music di Londra e al Royal Northern College of Music di Manchester. Luka Sulic si è già esibito con repertorio classico sui palchi di grande prestigio come la Wigmore Hall a Londra, il Concertgebouw di Amsterdam, il Musikverein e Konzerthaus di Vienna.  Ha vinto una serie di premi internazionali fra cui la VII edizione del Lutoslawski International Cello Competition a Varsavia nel 2009.  Anche Stjepan Hauser ha già alle spalle una notevole, per quanto breve, carriera nel mondo classico, con esibizioni in tutto il mondo, in Europa, Sud Africa, Nuova Zelanda, Asia e USA, nonchè importanti debutti come la Wigmore Hall, la Royal Albert Hall e il South Bank Centre di Londra, il Concertgebouw di Amsterdam. Inoltre Stjepan è stato l’ultimo allievo del maestro assoluto del Novecento Mstislav Rostropovich. Ventuno premi classici internazionali fanno già parte del suo curriculum di musicista e il suo talento è già stato apprezzato dalla casa reale inglese in occasione dei concerti tenuti a Buckingham Palace e al St James’s Palace.

 

 

Info spettacolo tel 055.667566 – 055.65.04.112

www.bitconcerti.itwww.obihall.it

 

Biglietti posti numerati (tutti più diritti di prevendita):

Primo settore: 20 euro

Secondo settore: 14 euro


Sconti: riduzione di 6 euro per i titolari carta SuperFlash della banca CR Firenze;

 

Prevendite Ticket One www.ticketone.it (tel. 892 101)

Obihall (tel. 055.65.04.112) www.obihall.it

 

Ufficio stampa: Marco Mannucci, mannucci@dada.it

 

 

 

Foto di Stephan Lupino

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*