Ultime

Domani a Firenze lo spettacolo teatrale “Consigli per sentirsi a proprio agio in ascensore”

Pin It

MERCOLEDì 19 FEBBRAIO presenta:

 

CONSIGLI PER SENTIRSI A PROPRIO AGIO IN ASCENSORE

 Teatro a Manovella

regia di Massimo Alì

con Leonardo Venturi

scenografia Francesca Leoni

Assistenza Giacomo Casali

  

 @ GLUE Alternative Concept Space

 

V.le Manfredo Fanti, 20 – Firenze
Apertura ore 21.00 | Spettacolo ore 21.30

 

Ingresso gratuito con tessera Glue/US Affrico

Modalità di tesseramento: http://www.gluefirenze.com/wordpress/?page_id=89

 

***

La formula rimane invariata, per due mercoledì al mese il locale di Campo di Marte ospiterà piccole e grandi compagnie teatrali nell’intimo e collaudato stile Glue.

 

***

“Ho incontrato una ragazza a pochi metri da casa mia, la poveretta tremava di freddo in felpa e gonna davanti al cancello della metropolitana. L’uccellino caduto dal nido, una gran bella immagine. L’uccellino ferito, tramortito, scosso dai tremiti e nudo come il verme che non ha mangiato dal giorno prima: batteva i denti, strizzava dolorosamente gli occhi, si stringeva nelle braccia, intirizzita, gracile, impaurita… bruttissima.”

Avviene così l’ incontro tra Halvard, protagonista di Consigli per sentirsi a proprio agio in ascensore e la sua misteriosa ospite notturna.

Parigi. Sono le tre e mezza di una notte d’inverno. Un ragazzo e una ragazza si incontrano davanti al cancello della metropolitana chiusa. Sembra l’incipit di una grande storia d’amore, ci troveremo davanti a tutt’altro.

Halvard il nostro protagonista involontariamente inetto, sogna solo un po’ di dolcezza dal mondo, ben presto si scontrerà con il solido muro della realtà rappresentato dalla sua particolare ospite.

Un incontro paradossale, comico e irresistibile dove la pazienza di Halvard verrà messa a dura prova. Basteranno l’ironia, l’acume e la testa tra le nuvole per sopravvivere alla nottata?

Consigli per sentirsi a proprio agio in ascensore è un monologo esilarante, un recital che porta lo spettatore nel cuore di una notte grottesca.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*