Domani a Camaiore l’atteso concerto dell’organista Olivier Latry

Prosegue il XVIII Festival Organistico “Città di Camaiore”

“The finest organist in the world”, Olivier Latry torna al Festival Organistico di Camaiore

Mercoledì 7 agosto alla Badia di San Pietro, ore 21,15

 

Torna dopo due anni al Festival Organistico “Città di Camaiore”, il numero uno al mondo tra gli interpreti della musica d’organo: il titolare della Cattedrale di Nôtre Dame de Paris, Olivier Latry. Il suo attesissimo concerto è previsto mercoledì 7 agosto alle 21,15 alla Badia di San Pietro, per la XVIII edizione del prestigioso festival che è dedicato alla memoria di Don Angelo Bevilacqua, per oltre 50 anni riferimento costante nell’animazione spirituale, liturgica, culturale e musicale della città.

La serata, realizzata come tutto il festival dall’associazione musicale “Marco Santucci” con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca, offrirà al pubblico la possibilità di ascoltare “The finest organist in the world”, come l’ha definito la stampa americana, insieme a Shin-Young Lee, giovane pianista coreana titolare della chiese di Cheong-Moun, della Chiesa di Gloria, e della chiesa di Cheong-Reung, con già alle spalle una notevole carriera internazionale.

Latry è ormai un ospite fisso del festival, presenza che garantisce il massimo livello musicale del calendario di Camaiore, e che per i fantastici concerti che ha già tenuto nelle scorse edizioni non avrebbe bisogno di presentazioni. Al di là del virtuosismo e dell’interpretazione musicale che in lui si esprimono sempre al massimo livello, è apprezzato dal pubblico per la scelta dei suoi programmi, in cui convivono autori classici e contemporanei in una proposta musicale senza tempo, che trasmette sempre delle sensazioni uniche e difficilmente ripetibili. Forse è per questo che egli oggi ha acquisito una dimensione unica anche dal punto di vista del successo mediatico.

Così anche la sua biografia ha assunto le caratteristiche di una leggenda: a soli 23 anni era già titolare dei prestigiosi organi di Notre-Dame di Parigi, succedendo a Pierre Cochereau e ad altri leggendari organisti. Svolge questa attività con altri due famosi colleghi: Philippe Lefebvre e Jean-Pierre Leguay. Docente al Conservatoire National Supérieur de Musique della capitale francese, la sua attività concertistica lo ha condotto in più di cinquanta paesi sui cinque continenti.

Il festival chiama i più importanti interpreti a livello internazionale per suonare su uno degli organi più apprezzati nel panorama organistico italiano, realizzato nel 1995 con espresso riferimento alla letteratura barocca tedesca ed in particolare a J.S. Bach. Il calendario dei concerti prosegue fino al 28 agosto; il prossimo appuntamento è venerdì 16 agosto, con Jean Christophe Geyser, titolare della Cattedrale di Losanna, il più importante edificio sacro e monumentale, in stile gotico, della Svizzera.

Il costo dell’ingresso è 5 euro. Per informazioni:  info@camaioreorganfestival.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*