Ultime

Dolce e Gabbana creano una collezione per le donne islamiche

Pin It

moda araba

Di recente mi è stato regalato un abito nero, lungo, con ricami dorati, proveniente dagli Emirati Arabi, più precisamente da Dubai. L’abito è splendido e ho deciso di indossarlo in estate, perché è molto fresco, ma è sicuramente adatto anche per una serata o in inverno, perché è ampio e sotto si possono indossare pantaloni e maglione.

Il mio abito è una creazione della nuova Modest Fashion, la moda islamica che costituisce un trend in grande crescita nel mercato globale della moda. Anche i due famosi stilisti Dolce e Gabbana si sono accorti dell’importanza della Modest Fashion creando la loro prima collezione halal dedicata alle donne islamiche. La collezione si chiama Abaya Line, dal nome del lungo camice di tessuto leggero che tradizionalmente copre tutto il corpo eccetto la testa, i piedi e le mani. Agli abiti si abbinano gli accessori: occhiali, gioielli, cosmetici tutti firmati dalla maison. I due stilisti donano il loro tocco speciale ai veli hijabs realizzati in tessuti leggeri e toni scuri con applicazioni e inserti arabescati, pizzi colorati e fiori.

Le agenzie di stampa sottolineano che lo womenswear assorbe la maggior parte dei ricavi generati dall’industria della moda nei paesi che aderiscono alla Organisation of Islamic Coperation (OIC) e lo ribadisce anche lo studio condotto dal “Doing Business in Halal Market” di Euromonitor International, segnalato da Moda 24 del Sole 24 ore.

Nel 2013 l’abbigliamento donna ha generato un terzo dei ricavi di settore (il 34%), seguito dal menswear (27%), dalle calzature (21%), dall’abbigliamento junior (12%) e dagli accessori (3%).

Francesca Lippi

Fonte: Agenzie di stampa (Ansa- Reuters)

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*