Ultime

Cultura&Media – Siae: Elezioni del 1 Marzo non una ratifica del nuovo statuto approvato dal Governo

Pin It
 

 

Venerdì primo marzo si compie l’ultimo atto di un percorso che ha portato alla spoliazione definitiva della Siae dalla sua semplice vocazione: tutelare il lavoro dell’ingegno artistico creativo. L’ultimo atto di un attacco ai diritti degli autori e dei piccoli editori italiani.
Le cooperative di produzione culturale aderenti a Legacoop Cultura&Media non condividono la modifica della governance introdotta dal nuovo statuto; non condividono anche l’adozione di criteri censuali che assicurano ad alcuni più diritti e più tutele, e forse più risorse, che a tutti gli altri.
Le cooperative del teatro, della musica, del cinema di Legacoop ritengono  che i diritti siano uguali per tutti e che, quanto più sono estesi, tanto più debbano essere protetti e la governance allargata. Esattamente l’opposto del modello di governance duale adottato. Per questo si augurano che il Tar riconosca l’inconciliabilità del nuovo statuto e si torni a forme di governance partecipativa estesa e paritaria.
Ritengono, invece, che sia compito della SIAE quello  di ampliare la consapevolezza e il coinvolgimento (magari senza imporre deleghe che non possono che essere certificate dai notai) e che ogni forma organizzativa assunta debba avere come obiettivo non solo la trasparenza, ma la difesa dei più “deboli” e non il consolidamento dei più forti. E che questo sia ancora più importante in un momento di crisi in cui gli egoismi si acutizzano. Proprio per questo il compito di un’istituzione come la SIAE deve essere quello del temperamento e della sensibilità per non accrescere il senso di frustrazione che ormai la qualifica tra gli addetti ai lavori e nella società civile, soprattutto tenendo conto della sua condizione di monopolio (ormai ai limiti della sopportabilità) sulla quale speriamo che il nuovo Governo voglia porre un po’ di attenzione.


il Presidente
Pino Scarpettini

 

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*