Ultime

Crostini toscani così come li faceva la nonna

Pin It

 

 

 

 

 

 

 

I crostini toscani con i fegatini di pollo costituiscono una delizia per il palato. Ve li propongo così come li preparava la mia nonna, senese come me.  Farete un figurone con i vostri ospiti, quando li presenterete come antipasto.

Tempo di preparazione: Un’ora circa

Occorrente: 

olio extravergine di oliva

una manciata di prezzemolo

1 cipolla piuttosto grossa

1/2 spicchio di aglio

mezzo bicchiere di vino bianco

100gr. capperi

100 gr. di acciughe

500 gr di fegatini di pollo

Sale e Pepe

Fette di pane toscano  del giorno prima

Brodo

Preparazione

Lavate il prezzemolo, sminuzzatelo con la cipolla e l’aglio facendo un battuto fino, fino utilizzando possibilmente la mezzaluna sul tagliere (ma chi ha fretta può usare il mixer, anche se non è proprio la stessa cosa).

Lavate i fegatini, togliete il fiele eventuale e riduceteli in poltiglia. (Qui la mia nonna lavorava ancora con la mezzaluna, ma il frullatore è sicuramente più pratico).

Versate nella casseruola dell’olio di oliva extravergine e aggiungete il battuto che farete imbiondire, attenzione che non si scurisca troppo. Aggiungete i fegatini e continuate a far soffriggere.  Versate  il vino bianco e fate sfumare.  Fate cuocere per almeno 30 minuti, controllando continuamente. Intanto pulite le acciughe, tritatele fine fine ed aggiungete i capperi ridotti in poltiglia. Trascorsi i trenta minuti, versate capperi e acciughe nella casseruola e fate cuocere per altri 15 minuti.

Preparate delle fette di pane mediamente sottili e del giorno prima, intingetele nel brodo tiepido, ma senza che queste si inzuppino troppo, quindi adagiatele su un vassoio ed una volta raffreddato il paté di fegatini stendetelo sul pane.

Personalmente, prima di fare questa operazione, aspetto che il paté si raffreddi e poi lo passo nuovamente nel frullatore. (Se la mia nonna mi vedesse  si arrabbierebbe moltissimo, perché la preparazione di questa pietanza non vuole nessun tipo di mixer…)

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*