Cos’è una srl innovativa, come si costituisce e che vantaggi offre

Quando si parla di srl innovativa, detta anche start up innovativa, si fa riferimento a una srl ordinaria la quale viene iscritta nella sezione speciale del Registro delle imprese dedicata alle start up innovative. L’iscrizione consente a questa tipologia di società, nata nel 2011 grazie al Decreto Sviluppo, di godere di alcuni speciali benefici come ad esempio la possibilità per gli investitori (anche in qualità di soci fondatori) di ottenere detrazioni fiscali. Tra i requisiti che servono per aprire una srl innovativa, oltre alla necessità di possedere un oggetto sociale innovativo e ad alto valore tecnologico, ce ne sono alcuni che riguardano la fase seguente quella della costituzione. L’attitudine innovativa della società viene riconosciuta in presenza di uno di questi criteri: il sostegno di spese per innovazione, sviluppo e ricerca pari almeno al 15% del maggior valore tra costi produttivi e fatturato; essere titolare o depositaria di un brevetto oppure di un software registrato; impiegare personale altamente qualificato sotto l’aspetto tecnico (un terzo ricercatori, dottorandi o dottori ricerca, oppure due terzi in possesso di laurea magistrale).

La start up innovativa si caratterizza per lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di servizi e beni con un alto valore tecnologico. La nuova impresa punta attraverso i suoi prodotti ad apportare un cambiamento sostanziale nel settore dove vuole inserirsi o nel quale già opera. Questa realtà imprenditoriale rappresenta in tutti i Paesi avanzati un fulcro importante per quanto riguarda il miglioramento del sistema economico. Le srl innovative vanno in cerca di risposte concrete a problemi attuali o cercano di migliorare l’esperienza operativa in un’ottica futura nei diversi settori. Queste realtà sono in grado di mettere in moto l’occupazione, dunque in genere si cerca anche a livello governativo di favorirne la costituzione.

La procedura online, i requisiti da rispettare e la gestione contabile

Per quanto riguarda l’apertura della srl innovativa, grazie a Qonto banca 100% digitale votata al supporto di start up (ma anche di PMI e professionisti) si può fare tutto online tramite un servizio specializzato e digitale. E’ inoltre possibile scegliere la modalità più adatta a interpretare le proprie esigenze: c’è la procedura senza notaio, che è interamente telematica e riservata alle start up innovative, ma si può anche decidere di costituire una srl con appuntamento dal notaio con tempistiche più rapide.

Dopo aver costituito la società sarà indispensabile aprire un conto business per versare il capitale sociale. Si dovrà riflettere sulla necessità di gestire i flussi contabili: in questo contesto una realtà alla quale affidarsi potrà essere Qonto, che offre servizi e prodotti ad hoc per una gestione finanziaria e contabile semplificata. La procedura per creare una srl innovativa può essere avviata da chiunque a patto che abbia raggiunto la maggiore età. Potrà essere unipersonale nel caso in cui a costituirla sia un soggetto unico, così come potranno essere presenti più persone sia fisiche che giuridiche nella compagine societaria. La società per essere definita innovativa dovrà essere di nuova costituzione o costituita da meno di 5 anni. Il valore annuo della produzione dovrà restare al di sotto dei 5 milioni di euro a partire dal secondo anno e la sede dovrà essere in Italia o comunque in uno degli Stati membri della Comunità Europea (in quel caso una sede dovrà comunque essere in Italia). Per poter parlare di start up innovativa, inoltre, non dev’essere prevista la distribuzione di utili. La costituzione non può avvenire a seguito di fusione societaria o di scissione e non possono esserci azioni quotate su un mercato regolamentato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.