Ultime

Cinema Palermo: “Colpire al Cuore”, i panni rossi non si lavano in famiglia

Pin It

Scelto per raccontare gli anni di piombo nell’ambito della cinerassegna Storia d’Italia sul grande schermo – Momenti di storia nazionale attraverso il cinema, Colpire al Cuore di Gianni Amelio vive della tensione psicologica tra il quindicenne Emilio e il padre (Jean-Louis Trintignant), un docente universitario. Fin dalla prima scena, una corsa campestre mattutina, il padre che inseguendo il figlio cerca di strappargli un sorriso, introduce quella esigenza di reciproca condivisione tra i due personaggi che per tutto il film verrà ricercata e mai trovata, complicata dalla presenza di una coppia di amici del padre.

Ogni dialogo fra i quattro personaggi si fa seguire dallo spettatore con estremo interesse, e il merito è indubbiamente di una regia in grado di utilizzare il sonoro (musiche, suoni della televisione, rumori dei mezzi di trasporto) in modo sinistro e originale, per una ricerca non convenzionale della suspance. In un cinema stilisticamente ricercato, dove le singole inquadrature cercano geometrie sempre ordinate e i piani sequenza svelano scene d’insieme suggestive e ben costruite, lo spettatore è esposto al punto di vista un po’ allucinato di Emilio, che scopre il padre essere complice della compagna (Laura Morante) di un terrorista assassinato.

Si viene, così, progressivamente risucchiati in una vicenda sempre più incerta, dove la verità è tutta soggettiva e la figura del padre esercita una fascinazione perturbante, spaventosa e familiare al contempo. Il vibrante finale rivela una sensibilità autoriale e una complessità di personaggi e intreccio, che è stata scambiata erroneamente per molti anni, dalla critica e dalla RAI, come una sorta di plauso di Gianni Amelio al terrorismo. Tali accuse imbarazzano oggi i detrattori ideologi del film ed esaltano la cura formale e la raffinata psicologia che il regista ha saputo riproporre in molti altri suoi film.

La cinerassegna proseguirà per tutti i martedì e i giovedì di maggio, presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico Statale “S. Cannizzaro”, con film dedicati all’Italia Contemporanea come La Famiglia di E. Scola, Un Eroe Borghese di M. Placido, A Casa Nostra di F. Comencini e Il Caimano di N. Moretti. Per informazioni, Tel. 091.347266.

 

Anastasi Andrea

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*