Ultime

L’angolo della poesia: “Cielo di primavera” di Gigi Giussani

Pin It

Ospitiamo di nuovo con piacere nel nostro Angolo Gigi Giussani, che oggi ci propone una prosa poetica sicuramente attuale.
Buona lettura!

cielo di primavera

 

Cielo di primavera

Eppure ti vedo, cielo di primavera, dai rami di pesco incorniciati dal blu
e le nuvole, batuffoli di sagome silenziose, scivolare sospinte dal vento
un vento leggero che dalle narici arriva al cuore.
Eppure ti vedo, cielo di primavera, tra le cime di giovani monti, riflesso
nei ruscelli e nei laghi lontani, paesaggio di gioie e sorrisi, far da sfondo
alle altezzose aquile, ai timidi passerotti, ti vedo annunciato dalle rondini
dei tetti e da quel tiepido caldo lungo i muri di lucertole e foglie d’erba.
Eppure ti vedo, cielo di primavera, al ritorno a casa dopo un’insipida giornata,
la mente si lascia andare assorta, e ti vedo, nonostante questo lungo inverno,
importante e indispensabile, nonostante questi monotoni rumori
di movimenti quasi assenti, io ti vedo, cielo di primavera…

 

Pin It

3 Commenti su L’angolo della poesia: “Cielo di primavera” di Gigi Giussani

  1. Lucia Bonanni // 30 Aprile 2016 a 11:48 //

    Carissimo Gigi,tu quel cielo di primavere riesci a vederlo in tutta la sua pura bellezza perché é già dentro di te quale epifania di rinascita nel ciclo eterno della Natura! Una delicata poesia in prosa che porta all’animo una nota di dolcezza.
    Grazie per questi versi.
    Un saluto a te,alla Redazione e a tutti i lettori.
    Ciao,Lucia

  2. Cara Lucia, è sempre un immenso piacere dissetarmi con le tue splendide considerazioni, che sono voce sincera, e per questo ancor più preziose. Buon 1° maggio e serena domenica. Ti abbraccio.
    Un saluto ed un caloroso abbraccio anche a te, Marcella, amica mia.
    Grazie.

  3. “Al primo fra tutti i maggi
    andiamo incontro,compagni,
    con la voce affratellata nel canto”
    Vladimir Majakovskij
    Un abbraccio a te, Gigi, poter parlare di poesia è la conquista che rinnova l’animo. Certo, un saluto anche alla nostra cara Marcella.
    ciao, Lucia

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*